Turismo in montagna

Una nuova guida per gli eventi 2016 della Carnia

Il volume, intitolato ‘La Carnia che vuoi tu’, è stato presentato mercoledì mattina nella sede della Regione Fvg dal Commissario straordinario della Comunità Montana della Carnia, Lino Not, e dal consigliere regionale Enio Agnola.

La nuova guida della Carnia presentata a Udine (© )

UDINE – Una guida unica per tutti gli eventi che nel 2016 animeranno borghi e paesi della Carnia. Uno strumento di promozione turistica diverso dal solito, voluto dalla Comunità Montana della Carnia e finanziato dalla Regione (30 mila euro il costo complessivo). La novità è rappresentata dal fatto che la guida, stampata in 5 mila copie (in italiano, tedesco e inglese), non presenta le date delle diverse manifestazioni, ma dà un'indicazione temporale riferendosi al numero del fine settimana (il primo di luglio, il secondo di agosto e così via).

La guida, intitolata ‘La Carnia che vuoi tu’, è stata presentata mercoledì mattina nella sede della Regione Fvg dal Commissario straordinario della Comunità Montana della Carnia, Lino Not, e dal consigliere regionale Enio Agnola.
«Una pubblicazione di questo tipo – assicura Not – ancora mancava in regione. Il nostro obiettivo è promuovere il territorio facendo conoscere le tante iniziative che lo caratterizzano. La guida – aggiunge – nasce dalla collaborazione con Regione, amministrazioni locali, Ascom, Turismo Fvg e Carnia Welcome».
Da gennaio ‘La Carnia che vuoi tu’ farà la sua apparizione negli uffici turistici dell’Alto Friuli, con la distribuzione che proseguirà poi in tutta la regione e, probabilmente, nelle vicine Austria, Slovenia, Veneto.
Uno strumento che, a detta di Agnola, «potrà servire per mettere un po’ d’ordine nella frammentazione delle guide turistiche», contribuendo ad attirare più persone in Carnia e dando, di conseguenza, impulso all’economia locale.   

Quasi cinquanta gli appuntamenti inseriti nella guida, classificati in tre grandi aree: arti e tradizioni, enogastronomia e sport, con calendarizzazioni e geolocalizzazioni chiare e facilmente interpretabili, per suggerire la scelta della manifestazione di interesse. In questo modo, in qualsiasi momento dell’anno, il turista saprà cosa seguire, dove andare, a chi rivolgersi, rispettando in pieno il concetto di guida pensata e realizzata sulle esigenze dell’ospite.