23 settembre 2019
Aggiornato 20:00
La scelta di Skyscanner

Palmanova tra i paesi più belli d’Italia

Nella lista dei 20 borghi più suggestivi, il portale per la ricerca di viaggi ha inserito la città stellata, candidata Unesco.

PALMANOVA – È ormai diventata una consuetudine. Skyscanner - noto portale per la ricerca di viaggi, nato nel 2003 e oggi fra i leader del settore – ha presentato nelle scorse settimane l’elenco dei 20 paesi più belli d’Italia. Una lista che si compone di antichi borghi romani, insediamenti abbracciati di paradisi naturali, ma anche caratteristiche borgate di epoca medievale, casupole aggrappate alla roccia e a picco sul mare.
In un Paese come l’Italia, in cui la bellezza si scorse in ogni angolo, dove la storia avvolge di mistero ogni più piccolo centro abitato, non dev’essere stato facile individuare l’angolo di terra più rappresentativo. Ma veniamo alla nostra regione: qual è il paese scelto per rappresentare il Fvg? Palmanova. Proprio così, la città stellata, ancora una volta, ha fatto centro. Saranno le sue nove punte. Sarà la sua pianta, perfettamente simmetrica. Saranno le sue porte monumentali. Poco importa, ciò che è certo è che la città-fortezza non perde mai il suo fascino.

Si tratta di un vero e proprio capolavoro di architettura militare
Palmanova è stata voluta dalla Serenissima Repubblica di Venezia nel 1593. Il suo scopo, come è facile intuire, era quello di difendere i confini orientali in Friuli contro le incursioni dei Turchi e arginare le mire espansionistiche territoriali degli Arciducali. Una funzione assimilabile a molte altre città ma che in questo caso ha una forma geometrica come poche altre al mondo. Un esagono perfetto da cui si dipanano, come detto, nove punte a formare la stella che le molte fotografie aeree mostrano. Una piazza centrale, l’antica piazza d’armi, dalle dimensioni considerevoli, e tre porte d’ingresso. Esse stesse dei monumenti di pregio che portano il nome delle località verso cui conducono: Aquileia, Cividale, Udine. Molti gli scorci suggestivi e le opere architettoniche che si presentano davanti ai turisti che passeggiano fra i borghi e le strade della cittadina – dal 1960 monumento nazionale –. Il Duomo, per esempio, è custode di opere di notevole interesse, nel Civico Museo Storico, sono invece conservati armi, cimeli e documenti che illustrano la storia della fortezza, dalla nascita alla Seconda Guerra Mondiale. In un contesto così ricco di storia non può mancare la rievocazione storica "A.D. 1615. Palma alle armi». Ogni anno – il primo weekend di settembre - più di duecento figuranti in costumi seicenteschi rievocano l'inizio della guerra degli Uscocchi.

Diteci la vostra
Nulla da togliere a questo gioiello. Siamo certi però che sono molti i paesi da ricordare nella nostra regione. Lo chiediamo a voi. Diteci la vostra! Quale avreste scelto e perché?