17 agosto 2018
Aggiornato 03:30

A Pordenone e a Udine le strade con più vittime in Italia

La prima occupa il quarto posto dietro a Foggia, Carbonia Iglesias e Belluno, la seconda la nona posizione. Riemerge la 'nota' pericolosità della Ss 13 'Pontebbana'
In Fvg è alto il numero di vittime in rapporto ai veicoli circolanti
In Fvg è alto il numero di vittime in rapporto ai veicoli circolanti ()

UDINE – Nella classifica delle province con più vittime in Italia, ai primi posti, ce ne sono due del Friuli Venezia Giulia: Pordenone e Udine. La prima occupa il quarto posto dietro a Foggia, Carbonia Iglesias e Belluno, la seconda la nona posizione. A portare alla luce i dati, basati su statistiche Istat, è il Corriere della Sera.

Dall’indagine emerge come sulle strade del Pordenonese, nel 2014, ci siano state 29 vittime a causa di incidenti su un totale di 256.999 veicoli circolanti, per una media di 11,3 vittime ogni 100 mila veicoli. Per quanto riguarda Udine, le vittime, nel 2014, sono state 49 su un totale di 451.439 veicoli, con 10,9 decessi ogni 100 mila veicoli.

Un problema sicurezza, quindi esiste, visto che sia Pordenone sia Udine hanno una media di morti per 100 mila veicoli nettamente superiore a quella italiana, ferma a 7 vittime ogni cento mila immatricolazioni.
A incidere è soprattutto la presenza, tra le due province friulane, della ‘famigerata’ Statale 13 Pontebbana, considerata tra le arterie più a rischio del Nordest per livello di pericolosità e per il tasso di incidenti mortali. 230 chilometri di asfalto che vanno da Venezia a Tarvisio.