16 ottobre 2018
Aggiornato 04:00

Incidenti in montagna: due sloveni feriti gravi su Alpi Giulie

Escursionisti impegnati in arrampicata sulle cascate ghiacciate della Cima del Lago, a Cave del Predil di Tarvisio
Intervento del Cnsas nel Tarvisiano
Intervento del Cnsas nel Tarvisiano ()

TARVISIO - Due escursionisti sloveni sono rimasti gravemente feriti durante un'arrampicata sulle cascate ghiacciate della Cima del Lago, a Cave del Predil di Tarvisio.
L'allarme è stato lanciato attorno alle 15.40 e sul posto si sono portati i tecnici del Soccorso Alpino della locale stazione, assieme ai militari della Guardia di Finanza di Sella Nevea. In zona c'era anche una pattuglia composta dal personale della Polizia di Stato e da militari dell'Esercito impegnati nell'operazione 'Strade sicure', che hanno partecipato ad alcune fasi del recupero dei feriti.

Fondamentale è stato il ruolo svolto dall'elicottero del 118 che, con il tecnico del Soccorso alpino a bordo, ha raggiunto il ferito più grave e lo ha trasferito d'urgenza all'ospedale di Udine dove è stato ricoverato in prognosi riservata e in gravi condizioni. Il compagno di cordata è stato trasportato in ambulanza sempre a Udine, con politraumi: non è in pericolo di vita.