Operazione della Polizia

Acquistavano armi on line: denunciati tre friulani

Si tratta di un imprenditore tarcentino a cui sono state trovate cinque pistole semiautomatiche, uno sfollagente telescopico e munizioni; un impiegato pubblico di Udine in possesso di due pistole, due carabine e munizioni; e un udinese di 53 anni

Armi sequestrate a Udine (foto Ansa) (© )

UDINE - La Polizia di Udine ha denunciato tre persone per detenzione illegale di armi, diverse pistole comuni da sparo, acquistate su siti internet di Paesi esteri (Slovacchia, Bulgaria, Repubblica Ceca) in cui sono di libera vendita senza il bisogno di denunciarle.

Si tratta di tre cittadini friulani appassionati di armi: un imprenditore tarcentino, 44 anni, a cui sono state trovate cinque pistole semiautomatiche, uno sfollagente telescopico e munizioni; un impiegato pubblico di Udine (56) in possesso di due pistole, due carabine e munizioni; e un udinese di 53 anni titolare di una ditta.
Per quest'ultimo è scattata anche la denuncia per fabbricazione di un'arma clandestina. Oltre a diverse pistole comuni, la Squadra mobile ha trovato un fucile a canne mozze l'uomo che stava costruendo, ma già funzionante. 

I tre indagati si sono giustificati dicendo di essere dei collezionisti e di non essere a conoscenza della normativa italiana che vieta l'importazione di armi daaltri Paesi europei, dove è invece regolarmente prevista la vendita.