L'incendio

Brucia il rifugio Nordio sopra Ugovizza

I titolari della struttura rassicurano: «Stiamo tutti bene e ringraziamo tutti coloro che ci hanno dato una mano»

Il rifugio Nordio (© )

MALBORGHETTO - Brutto risveglio per gli amanti della montagna. Il rifugio Nordio Deffar, struttura d'accoglienza dell'alta Val Uque, sta bruciando. A darne notizia gli stessi titolari su Facebook, rassicurando amici e clienti sulle loro condizioni di salute. Il rifugio, di proprietà della Società Alpina delle Giulie, è gestito da Angela Virgalito.

«Purtroppo vi diamo una bruttissima notizia, il rifugio sta bruciando - scrivono su Facebook i titolari - noi stiamo bene e possiamo solo ringraziare tutte le persone che ci hanno aiutato in piena notte gli amici francesi, i cittadini di Ugovizza, sindaco e vicesindaco, i pompieri volontari, il soccorso alpino e tutte le persone che ci sono ancora vicine, ringraziamo anche quelle che non ricordiamo o che non abbiamo visto nel buio. UN ENORME GRAZIE A TUTTI». Questo il messaggio apparso su Fb, immediatamente commentato da decine di persone preoccupate e rattristate.

Le fiamme sono divampate durante la notte, quando nella struttura si trovavo sette persone (oltre ai gestori e ai loro famigliari, anche ospiti francesi. Sul posto stanno operando i Pompieri volontari, il Soccorso alpino e tanti volontari, ma le condizioni meteo non aiutano, con freddo e neve che stanno ostacolando le operazioni.

Il rifugio Nordio, situato nei pressi di Sella di Lom, sulle Alpi Carniche sopra Ugovizza, è base di partenza per le escursioni sui monti Oisternig e Acomizza.Danneggiato in seguito all'alluvione del 2003, è stato ricostruito e inaugurato nel 2013.