La soddisfazione dell'assessore Santoro

In Fvg treni sempre più puntuali

Rispetto al 2014, i treni in ritardo entro i 5 minuti sono diminuiti del 46,7%, mentre quelli in ritardo entro i 15 minuti sono scesi del 37,5%

Buone notizie per il trasporto su rotaia in Fvg (© )

UDINE – La svolta c’è stata. E si vede. A dirlo non è solo Trenitalia, parte in causa, ma anche pendolari e Regione. Il servizio su rotaia, in Fvg, è migliorato notevolmente nel 2015, sia in termini di mancate soppressioni che di puntualità. Di conseguenza, a crescere è stato anche il livello di soddisfazione dei viaggiatori. Il 2015, quindi, è stato un anno al top per i servizi ferroviari regionali di trasporto passeggeri.

La direzione regionale di Trenitalia ha analizzato la puntualità dei treni entro i 5 ed entro i 15 minuti di ritardo, senza esclusioni di causa, rilevando che complessivamente, rispetto al 2014, i treni in ritardo entro i 5 minuti sono diminuiti del 46,7%, mentre quelli in ritardo entro i 15 minuti sono scesi del 37,5%. Nel dettaglio, la percentuale di puntualità entro i 5 minuti è del 94,55% (era l'89,78% nel 2014) mentre la puntualità entro i 15 minuti è del 98,12% (era 96,99% nel 2014). Percentuali in crescita rispetto a tutti gli anni precedenti e particolarmente positive negli ultimi tre mesi dell'anno rispetto allo stesso trimestre dell'anno prima.
«E' il segnale che il servizio è in costante miglioramento - conferma Santoro - e ciò è frutto della stretta sinergia e collaborazione tra la Regione e la Direzione regionale e nazionale passeggeri di Trenitalia, che in questi anni si sono dimostrate recettive alle varie richieste sia della Regione, in qualità di cliente, sia dei passeggeri come utenti finali del servizio, di cui ci siamo sempre fatti garanti».

Quanto agli altri dati sull'andamento del servizio, si evidenzia un netto taglio delle ore soppresse sia se si tengono in considerazione tutte le cause di soppressione, sia di Trenitalia, che di rete o altro (-56,6%) sia per le sole cause di Trenitalia escluso lo sciopero (-59,3%). Con riferimento a quest'ultimo dato sono state soppresse 194 ore di viaggio in meno rispetto al 2014.
Confortanti anche i dati di rilevazione della ‘soddisfazione della clientela’, che esprime giudizi positivi per il viaggio nel complesso (87%, contro l'83,8% del 2014), per la puntualità del treno (75,9% rispetto al 73,3% del 2014), per la pulizia del treno (74,3% contro il 68,8% del 2014), per il comfort dei treni (88,2% contro l'84,4% del 2014) e per le informazioni a  bordo treno (88,1% contro l'86% del 2014).
Per Santoro «l'entrata in funzione dei nuovi elettrotreni Etr 563 Caf, a regime pieno da settembre, ha segnato una svolta nella qualità del servizio, migliorato per i passeggeri soprattutto per comfort, pulizia e informazioni a bordo che sono le punte di diamante dei nuovi convogli».