Dopo tre risultati utili

Destro beffa una buona Udinese

Due pali e tante occasioni non bastano. L'ottavo gol in campionato di Destro porta tre punti al Bologna

Sconfitta immeritata al Friuli (© )

UDINE - Colantuono conferma Matos e Thereau davanti, con Hallfredsson a centrocampo ed Heurtaux in difesa al posto di Badu e Wague. Donadoni sceglie a sorpresa Morleo, mentre davanti mantiene i soliti tre, tra cui spicca Mounier, che trova la prima vera occasione del match cogliendo un palo su deviazione di Danilo. Il primo tempo procede a strappi. All'inizio tanta Udinese, così come alla fine, nel mezzo un ottimo Bologna, che impensierisce ancora Karnezis in ordine con Destro, Diawara e soprattutto Donsah, il cui colpo di testa finisce fuori di pochissimo. La reazione delle zebrette è prepotente, con il culmine toccato dalla splendida azione che porta al colpo di testa di Kuzmanovic. Da Costa risponde da campione aiutandosi col palo; questa volta la ribattuta di Armero finisce nuovamente sull'estremo difensore felsineo, e la prima frazione si esaurisce sotto la grande spinta bianconera.

Anche la ripresa vede un'ottima partenza bolognese, seguita da tanta mole di gioco bianconera, con Thereau che si trova sul piede una splendida occasione su cross di Armero. Il tiro del francese si spegne di pochissimo sul fondo. Per le zebrette entra anche Di Natale e il pallino del gioco non finisce praticamente mai nelle mani dei ragazzi di Donadoni, che però mostrano il loro cinismo a 10' dalla fine, con una giocata dal nulla di Destro, che realizza l'ottavo gol del suo campionato. Il finale è per cuori forti: palo di Felipe su punizione di Lodi; gol annullato a Di Natale ed errore di Zapata a tu per tu con Da Costa. Una partita segnata in negativo per i bianconeri, che tornano alla sconfitta dopo tre pareggi di fila.