Prova gratuita

Ballare accresce la qualità della vita: a Udine arriva la Biodanza

L’Aspic Fvg, tra le numerose attività e servizi che offre nella nuova sede di Udine (via G. Tullio, 13) ha avviato un nuovo corso di 'Biodanza Sistema Rolando Toro', perché il benessere fisico e psicologico della persona passa anche attraverso il ballo

A Udine arriva la Biodanza (© )

UDINE - Ballare fa bene! Il danzare è strettamente correlato alla felicità di una persona. Sia sul piano psicologico che emotivo il ballo, a tutte le età, è un’attività che produce effettivi positivi e agisce sulla componente individuale, relazionale e sociale. L’Aspic Fvg, tra le numerose attività e servizi che offre nella nuova sede di Udine (via G. Tullio, 13) ha avviato un nuovo corso di 'Biodanza Sistema Rolando Toro', perché il benessere fisico e psicologico della persona passa anche attraverso il ballo e «attraverso la Biodanza – come spiega l’operatrice Licia Fasolo – le persone di ogni età possono migliorare la propria qualità della vita attraverso la musica, il movimento, l’integrazione».

La disciplina della Biodanza, attraverso la partecipazione a un gruppo, aumenta le capacità relazionali tra le persone, mentre attraverso esercizi di attivazione e rilassamento stimola l’omeostasi, ristabilendo l’equilibrio interno e riducendo i fattori di stress.

«Recenti studi scientifici – continua Licia Fasolo –  hanno dimostrato che con Biodanza gli indici vitali migliorano, elevando lo stato di benessere (ricerca effettuata dall’Università La Sapienza di Roma in collaborazione con l’Associazione Biodanza Italia). Con la pratica regolare di questa attività si sviluppa il riapprendimento delle funzioni originarie della vita, attraverso la sensibilizzazione degli istinti di base, in modo da permettere agli individui di rispondere armonicamente alle necessità organiche e, quindi, di mantenere buoni livelli di salute. Con la Biodanza si riescono a stimolare gli istinti che fanno riferimento ai potenziali individuali legati alla vitalità, creatività, affettività, sessualità e trascendenza».

Per la Biodanza non serve saper danzare, basta aver voglia di ritrovare il proprio movimento naturale. Per qualsiasi informazione e prenotare la sessione gratuita si può contattare la segreteria dell’Aspic al numero 0432.547168 o scrivere a info@aspicfvg.it