Arrestato un passeur pachistano

Continuano gli ingressi irregolari nel Tarvisiano

Ventidue immigrati illegali di varie nazionalità sono stati fermati dalle pattuglie dell'Esercito nel fine settimana alla stazione ferroviaria di Boscoverde

Operazione congiunta di Esercito e Polizia (foto Ansa) (© )

UDINE - Ventidue immigrati illegali di varie nazionalità sono stati fermati dalle pattuglie dell'Esercito nel fine settimana alla stazione ferroviaria di Tarvisio e uno di essi, di nazionalità pachistana, è stato arrestato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

L'operazione è avvenuta nell'ambito di 'Strade sicure' che vede militari dell'Esercito in azione con le Forze dell'ordine. Gli immigrati illegali erano giunti in Italia a bordo di treni provenienti dall'Austria attraverso un sistema di passaggi gestiti dal pachistano arrestato.

Tutti sono stati denunciati per ingresso e soggiorno illegale in Italia.