Giovedì 25 febbraio alle 18 nella biblioteca di via Joppi

‘Paura di perdersi’. Ancora appuntamenti sull’Alzheimer

La psicoterapeuta Laura Nave e il neurologo Ferdinando Schiavo affronteranno il tema del morbo nella vita quotidiana: dalla parte del malato, dalla parte del “care giver”

Alcuni anziani (© )

UDINE - Cosa sappiamo realmente dell'Alzheimer? Quanto siamo spaventati da questa malattia come possibili candidati e quanto è difficile come «care givers» capirla, gestirla e trovare la strada per un accompagnamento dignitoso? Giovedì 25 febbraio, alle 18, nella biblioteca di via Joppi 68 prosegue il ciclo di incontro ‘Paura di perdersi’, organizzato dalla biblioteca civica ‘V. Joppi’. In questo secondo appuntamento si affronterà il tema «L'Alzheimer nella vita quotidiana: dalla parte del malato, dalla parte del «care giver». Anche questo incontro sarà condotto da Laura Nave, psicoterapeuta e presidente dell'associazione Demaison, con il contributo di Ferdinando Schiavo, neurologo, da tempo impegnato nella ricerca e nel trattamento dei malati affetti da demenza. La lettura di pagine scelte da romanzi e saggi a cura dell'attrice Nicoletta Oscuro offrirà ulteriori spunti di riflessione e dialogo.

Poi a marzo
L'ultimo appuntamento è in programma giovedì 24 marzo alle 18 nella biblioteca di via Piemonte 84/7 («Quando l'amore non basta più: trovare la soluzione nel rispetto della persona malata e dei familiari»). L'ingresso è gratuito ma per ragioni di capienza delle sedi è richiesta la prenotazione alla biblioteca civica «V.Joppi» - Sezione Moderna (tel. 0432 1272 589 - bcusm@comune.udine.it - www.sbhu.it/udine/moderna) o all'associazione Demaison onlus (tel. 329 87 99 116 - info@demaison.itwww.demaison.it/site).

Supplemento alla testata giornalistica «Diario del FVG» registrata presso il Tribunale di Udine n. 11/2016 del 14/08/2016