Martedì 1 marzo

I Piloti della Pan incontrano gli allievi del Convitto Paolo Diacono

La Fondazione Crup sostiene il progetto educativo 'A Scuola con le Frecce Tricolori'

Le Frecce Tricolori fanno scuola (© )

CIVIDALE - C'è un elevato valore educativo dietro al progetto ‘A scuola con le frecce tricolori’, che porterà i piloti della Pattuglia Acrobatica Nazionale al Teatro Ristori di Cividale per incontrare gli allievi del Convitto Nazionale Paolo Diacono, martedì 1 marzo alle ore 11.
Emblemi di valori universali che concorrono a una completa formazione dei giovani, i piloti delle Frecce Tricolori sono stati scelti per raccontare come si possa, con dedizione, passione, costanza, spirito di sacrificio, impegno, umiltà e sinergia di squadra, raggiungere traguardi prestigiosi non solo nell'Aeronautica ma in tutti gli ambiti, lavorativi e personali, a partire dai banchi di scuola.

I piloti porteranno quindi ai ragazzi il loro esempio e sveleranno i segreti che fanno funzionare una ‘squadra perfetta’ come la Pan. Dopo aver vissuto la magia del volo osservando i 10 velivoli del 313° Gruppo Addestramento acrobatico Frecce Tricolori librarsi in aria e compiere evoluzioni dalla straordinaria perfezione, riassunte in un video esemplificativo, i giovani saranno invitati a riflettere sul valore dell’impegno e della motivazione personale per il raggiungimento di risultati di eccellenza grazie alla testimonianza del Comandante T.Col. Jan Slangen, o di uno dei Piloti della formazione acrobatica.
Novità di quest’anno, gli studenti avranno l'opportunità di partecipare al concorso ‘un motto per le Frecce Tricolori’ ed elaborare uno slogan che potrà essere utilizzato nel materiale promozionale della Pan. Gli studenti che avranno prodotto l’idea migliore parteciperanno ad una giornata con i piloti nella base di Rivolto.

L'incontro del 1° marzo, che si inserisce in un percorso che coinvolge otto Istituti scolastici delle provincie di Udine e Pordenone, vede la partecipazione di 280 studenti dei Licei annessi al Convitto (compresi i 30 allievi del progetto Studiare in Friuli) oltre a 60 rappresentanti dei genitori, numerose autorità e rappresentanze territoriali. Partecipazione attiva anche per gli alunni della scuola primaria (classi quarta e quinta) che canteranno l'inno di Mameli, mentre gli studenti del biennio dei Licei saranno chiamati a parlare del significato del Tricolore.
Il progetto, giunto alla quinta edizione, è realizzato dalla Fondazione Crup in collaborazione con alcuni partner di rilievo quali le Frecce Tricolori - Aeronautica Militare e l’Ufficio Scolastico Regionale Fvg. Come Istituzione presente sul territorio, la Fondazione Crup sente forte il dovere di essere con i giovani, nel loro lungo e difficile percorso di crescita, e di contribuire a rafforzare il legame tra la scuola e la famiglia, che sono le prime realtà preposte all'educazione e all'istruzione dei ragazzi, creando un'occasione di incontro che si trasformi in esperienza da raccontare e condividere con i famigliari.