3 luglio 2020
Aggiornato 22:00
Sabato 12 marzo, alle 21

“Liberata”, Calendidonna al Teatro San Giorgio

Il Teatro Club, per il cartellone pensato intorno all'8 marzo, porta a Udine il fortunato spettacolo del Teatro dell'Argine di Bologna. Altro appuntamento, alle 11 a Casa Cavazzini, con una conversazione a più voci sull'arte al femminile
Lo spettacolo "Liberata" in scena
Lo spettacolo "Liberata" in scena

UDINE - Una sorta di felliniana favola noir sul destino di soggezione cui la condizione femminile è stata spesso relegata nel passato, quando il passaggio di testimone accomunava madri e figlie in uno stesso destino di sudditanza. È quanto porta in scena, sabato 12 marzo, alle 21, al San Giorgio di Udine, il Teatro dell'Argine di Bologna con «Liberata», fortunato spettacolo, corredato da lusinghiere recensioni sulla stampa nazionale, proposto dal Teatro Club di Udine per Calendidonna 2016 intitolato quest'anno «Svelamenti». L'ingresso allo spettacolo è libero e gratuito. Le porte del Teatro San Giorgio (via Quintino Sella) apriranno alle ore 20. Per informazioni è possibile contattare direttamente il Teatro Club Udine telefonando allo 0432507953 o inviando una email all'indirizzo info@teatroclubudine.it.

Alle 11 a Casa Cavazzini
Sempre per Calendidonna, ancora sabato 12, ma alle 11 a Casa Cavazzini, sarà la volta invece di una conversazione a più voci che prenderà spunto da tre artiste contemporanee e dalla loro opera e poetica come Louise Bourgeois, Marisa Merz e Maria Lai. A parlare, insieme al pubblico, queste  artiste, che hanno utilizzato nella loro ricerca creativa strumenti e materiali propri del femminile sia rispetto alla tradizione, sia per quanto riguarda l’archetipo, saranno Vania Gransinigh  e gli artisti Aldo Grazzi, Cristina Treppo, Loretta Cappanera, moderati da Melania Lunazzi. «Cucire l’immagine: riflessioni su un mezzo di ricerca artistica», questo il titolo dell'incontro organizzato da «Ilsegnozero» è a ingresso libero.