18 settembre 2020
Aggiornato 15:30
Appuntamento a Udine in via Tomadini

‘Per una nuova primavera dell’università’: dibattito all’UniUd

Iniziativa della Crui per riaffermare il ruolo strategico della ricerca e dell’alta formazione per il futuro del Paese

UDINE – Una giornata di incontri e dibattiti pubblici per riaffermare il ruolo strategico della ricerca e dell’alta formazione per il futuro del Paese. È l’obiettivo dell’iniziativa promossa dalla Conferenza dei rettori delle università italiane (Crui) ‘Per una nuova primavera dell’università’, in programma lunedì 21 marzo in tutte le sedi degli atenei statali e non statali, dove saranno discusse e raccolte idee e proposte da consegnare al Governo in un documento di sintesi unitario redatto dalla Crui. All’Università di Udine il dibattito pubblico prenderà le mosse da una riflessione su ‘Cosa fanno le Università per il Paese? E se non ci fossero?’. L’appuntamento è dalle 10 alle 12 nell’aula 3 del polo economico-giuridico di via Tomadini 30 a Udine.

A intervenire molte autorità da tutta la Regione
Dopo la proiezione del video della Crui su ‘La situazione dell’Università in Italia’, introdurranno Alberto De Toni e Maurizio Fermeglia, rettori delle Università di Udine e Trieste, e Stefano Ruffo, direttore della Scuola internazionale superiore di studi avanzati di Trieste (Sissa). Quindi, il presidente e la vicepresidente del Consiglio degli studenti Lorenzo Genna e Denise Bruno. Interverranno quindi la presidente della Regione, Debora Serracchiani, il presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini, il sindaco del Comune di Udine, Furio Honsell. Seguiranno gli interventi programmati dei parlamentari del Friuli Venezia Giulia: Giorgio Brandolin, Paolo Coppola, Gianna Malisani, Serena Pellegrino, Aris Prodani, Walter Rizzetto, Francesco Russo, Lodovico Sonego. Gli interventi saranno moderati dal giornalista Paolo Mosanghini, caporedattore del Messaggero Veneto. Spazio sarà riservato a interventi liberi da parte del pubblico.