Il 9 e 10 aprile la presentazione

‘Da Nando’ entra nell'Unione Ristoranti del Buon Ricordo

Salgono a 7 i locali regionali soci della prima associazione fra ristoratori nata in Italia nel 1964

Il Piatto del ‘Buon Ricordo’ è ‘La polente cuinciade’ (© Da Nando)

MORTEGLIANO - Prestigioso traguardo per il Ristorante ‘Da Nando’ di Mortegliano, entrato a far parte dell'Unione Ristoratori del Buon Ricordo, da 52 anni alfiere dell'eccellenza della tradizione gastronomica regionale italiana. Da Nando è una delle 8 nuove insegne che dal 2016 arricchiscono la schiera del Buon Ricordo, che raggruppa 101 locali e conta in Friuli Venezia Giulia altri 6 ristoranti: Al Lido di Muggia, Carnia di Venzone, Da Toni di Gradiscutta, La’ di Moret di Udine, Locanda Al Castello di Cividale, Lokanda Devetak di San Michele al Carso.

Una polenta speciale
Il Piatto del ‘Buon Ricordo’ è ‘La polente cuinciade’ (morbida e insaporita con Montasio, ricotta affumicata e porcini freschi), che viene simbolicamente effigiata sul piatto in ceramica dipinto ancor oggi a mano dagli artigiani della Ceramica artistica Solimene di Vietri sul Mare. Il piatto viene donato agli ospiti in ricordo di un’esperienza unica: una prelibata pietanza da gustare, ma anche un'icona che sintetizza in modo esemplare la cucina del ristorante e i prodotti del Friuli. Il piatto farà crescere le collezioni dei molti appassionati che, fin dal battesimo del Buon Ricordo, raccolgono e conservano, per ogni esperienza di gusto, il segno visibile dei loro viaggi gastronomici fra le tradizioni genuine d’Italia. La specialità sarà presentata il 9 e 10 aprile a collezionisti e gourmet e resterà in menù tutto l’anno.

Ricetta della Specialità: ‘La polente cuinciade’
Ingredienti per 4 persone: g 300 di formaggio Montasio 6-8 mesi, g 200 di latte, g 150 di ricotta fresca, g 100 di ricotta affumicata, g 200 di burro nocciola, porcini freschi, farina di mais «Blave di Mortean».

Preparazione
Preparare una crema di formaggio sciogliendo il Montasio di 6-8 mesi con il latte a bagnomaria, di seguito incorporare la ricotta fresca e quindi emulsionare il tutto fino ad ottenere una crema vellutata, liscia ed omogenea. Regolare a piacere di sale e pepe. Soffriggere per un paio di minuti la ricotta affumicata stagionata grattugiata fine nel burro di nocciola e nella farina di mais precedentemente tostata. A parte preparare una polenta morbida facendo cadere a neve della farina di mais in acqua salata calda. Pulire i porcini da eventuale terriccio, tagliarli a fettine sottili di circa 3mm di spessore, saltarli in padella con olio, aglio, burro e sale per qualche minuto fino a che siano ben dorati. Per la composizione del piatto: porre al centro di un piatto caldo tre cucchiaiate di polenta morbida e creare un letto dove adagiare sopra un cucchiaio di fonduta e uno di ricotta affumicata e burro fuso, infine completare il piatto ponendo i porcini attorno alla polenta. Servire caldissimo. In stagione è consigliabile arricchire «la polenta cuinciade» con una grattatina di tartufo bianco, che la rende veramente un piatto insuperabile.

Da Nando: Mortegliano (Udine) | Viale Divisione Julia, 14 | CAP 33050 | 0432.760187 | Fax 0432.761786 | www.danando.it | info@danando.it
Chiuso domenica sera e martedì. Ferie la seconda metà del mese di gennaio e del mese di agosto.

Informazioni: Unione Ristoranti del Buon Ricordo
Tel. 02 80582278 - www.buonricordo.com - info@buonricordo.com