Cronaca, eventi, gusto

Le tre notizie del 4 aprile 2016 a Udine e dintorni

Cosa è successo in Friuli oggi? Ogni giorno, alle 20.30, selezioniamo per voi alcuni dei fatti capitati in città e in provincia

Le tre notizie scelte per voi dal Diario di Udine (© Diario di Udine)

UDINE - Ogni giorno alle 20.30 il nostro giornale, Diario di Udine, sceglie per voi alcune delle notizie che raccontano la giornata. Come fossimo un telegiornale, ma sul web e per iscritto (e spesso con l’aggiunta di foto e video), vi riproponiamo ciò che è avvenuto a Udine e dintorni.

Le tre notizie di lunedì 4 aprile 2016 scelte per voi

  • La Finanza indaga per un danno erariale di 21 milioni di euro – La Zona industriale dell’Aussa Corno finisce nella bufera per un’inchiesta della Guardia di Finanza di Udine su mandato della Procura Regionale della Corte dei Conti di Trieste. A chi ha guidato l’Ente consortile negli ultimi anni viene contestato un danno erariale per circa 21.700.000 euro: in totale sono coinvolte 23 persone, compreso un funzionario della Regione Fvg. Sono stati segnalati dalla Guardia di Finanza l’ex presidente e il direttore generale che hanno illegittimamente impiegato i fondi, nonché il funzionario della Regione che aveva il compito di vigilare sugli interventi sostenuti da risorse finanziarie pubbliche.
    Sotto la lente degli investigatori è finita, inoltre, la locazione di Porto Margreth, affidato alle imprese portuali socie dell’Ente consortile a un prezzo irrisorio. (Leggi la notizia)
     
  • Vinitaly al via con Fvg protagonista – Saranno 195 le aziende vitivinicole del Friuli Venezia Giulia che parteciperanno all’edizione 2016 di Vinitaly, ospitato nella fiera di Verona dal 10 aprile. La spedizione nostrana è stata presentata in Regione, istitutzione che per l’importante appuntamento investirà 500 mila euro. Fondi utilizzati per rinnovare lo stand dell’Ersa, che quest’anno darà ospitalità a 106 imprese vitivinicole regionali. Non solo. In programma ci sono anche 14 eventi organizzati per promuovere una delle eccellenze del Fvg: la viticoltura. (Leggi la notizia)
     
  • ‘Da Nando’ nell’Unione Ristoratori del Buon Ricordo – Prestigioso riconoscimento per uno dei ristoranti più noti del Friuli: ‘Da Nando’. Il locale di Mortegliano è entrato a far parte dell'Unione Ristoratori del Buon Ricordo, da 52 anni alfiere dell'eccellenza della tradizione gastronomica regionale italiana. 'Da Nando' è una delle 8 nuove insegne che dal 2016 arricchiscono la schiera del Buon Ricordo, che raggruppa 101 locali e conta in Friuli Venezia Giulia altri 6 ristoranti. Il Piatto del ‘Buon Ricordo’ è ‘La polente cuinciade’ (morbida e insaporita con Montasio, ricotta affumicata e porcini freschi). (Scopri la ricetta)