I ricordi del periodo di leva

Tarvisio festeggia gli alpini inaugurando un monumento

Partecipata manifestazione nel capoluogo della Valcanale: centinaia di persone per lo scoprimento della roccia con gli emblemi dell’Ottavo reggimento e del 3° Artiglieria da montagna

La partecipazione alla cerimonia organizzata a Tarvisio (© Attisani)

TARVISIO – Un legame indissolubile quello tra Tarvisio e gli alpini, rimarcato ancora una volta (l’ennesima, dopo il conferimento, qualche anno fa, della cittadinanza onorario all’Ottavo Reggimento) dall’inaugurazione di un monumento dedicato proprio alle penne nere nella centralissima via Roma.

Nonostante un meteo non proprio favorevole, centinaia di persone hanno voluto partecipare all’evento, organizzato nell’ambito del raduno del battaglione Gemona e del gruppo di artiglieria da montagna Conegliano in programma domenica a Gemona. In Valcanale sono arrivate anche due corriere dall’Abruzzo, ex penne nere del Battaglione l’Aquila.
Il monumento, realizzato dal gruppo Ana di Tarvisio, è formato da una grande roccia su cui svettano gli emblemi dell’Ottavo reggimento e del 3° Artiglieria da montagna.

Una vera festa per Tarvisio, per decenni luogo privilegiato per migliaia di giovani spediti in montagna per il servizio di leva. Quelli con i capelli grigi rimpiangono quegli anni della Valcanale, dove, tra alpini e personale delle dogane, il paese era vivo e fiorente.