Invocato un accordo tra Aas 3 e Inps

Attesa di 10 mesi per una visita di invalidità in Alto Friuli

La denuncia è di Elena Bianchi, portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale, che sulla questione annuncia un'interrogazione. «Attesa intollerabile»

aI grillini sollecitano un accordo tra Aas, Inps e Regione (© invalidi-disabili.it)

TOLMEZZO - «Nell'area di competenza dell'Azienda per l'assistenza sanitaria n. 3 Alto Friuli- Collinare-Medio Friuli, per una visita medica per accertare i requisiti sanitari in materia di invalidità civile, cecità, sordità, handicap e disabilità bisogna aspettare anche 10 mesi. Questi tempi di attesa sono intollerabili. I disagi per i cittadini con disabilità, patologie o altri tipi di problematiche sono notevoli. A questo punto chiediamo alla giunta Serracchiani di rendere noto il tempo medio di attesa per l'accertamento e la rivedibilità dei requisiti sanitari in materia di invalidità civile».
È questo il contenuto di una interrogazione annunciata da Elena Bianchi, portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale.

«Purtroppo - spiega Bianchi - l'Aas 3 non ha ancora siglato con Regione e Inps un accordo simile a quello già operativo da tempo nel Pordenonese e nella Bassa friulana-isolantina. Questa sperimentazione, affidata all'Inps per semplificare, uniformare e abbreviare la gestione degli accertamenti, ha portato infatti a ridurre moltissimo i tempi di attesa. Basti pensare che nel Pordenonese nel primo trimestre del 2015 il tempo medio di attesa era di appena 37 giorni, un vero record a livello nazionale. Precedentemente, infatti, la media italiana era addirittura di 150 giorni».

«Oggi la situazione nella zona dell'Aas 3, un'area della regione piuttosto estesa, è molto complicata. La Giunta Serracchiani - conclude la portavoce del M5S - deve attivarsi quanto prima per garantire gli stessi standard sanitari in tutto il Friuli Venezia Giulia».