Festa per i 30 anni

Slow Food Day, in Fvg diventa plurale

Il 16 aprile in tutta Italia, e in Fvg da giovedì 14, visite, presentazioni e degustazioni, in tutte le province, su più giornate sul tema ‘Voler bene alla terra’

Slow Food Day (© Slow Food)

UDINE - Visite guidate, presentazioni, degustazioni, sul tema ‘Voler bene alla terra’. Se il 16 aprile in Italia è Slow Food Day, in Fvg la giornata in cui si festeggiano i 30 anni del Movimento, si declina al plurale, con eventi realizzati da tutte le condotte territoriali. Dopo l’appuntamento del 9 aprile – la visita al Mulino Zoratto di Codroipo –  il ‘compleanno’ si festeggerà a Gorizia con un’occasione imperdibile per gli amanti del buon gusto, giovedì 14 aprile, alle 20, alla pizzeria-ristorante ‘Al Cavallino’.

A Gorizia
Birre Slow accompagneranno Presidi Slow in un incontro gastronomico tra le pizze preparate da Caterina Alberoni, napoletana vera, e il birrificio ‘Antica Contea’ di Gorizia (la prenotazione è obbligatoria 048.545158 e il costo è di 25 euro per i soci Slow Food e 30 per i simpatizzanti, con menù già disponibile qui).

A Fagagna
Venerdì 15 sarà poi la volta di Fagagna e l’appuntamento è a Casali Cjanor, alle 20. Dalla passione per l’agricoltura e per l’arte culinaria delle quattro sorelle Missana, che ha permesso anche a un prodotto come il pestât di diventare Presidio Slow Food dal 2006, scaturirà anche la cena di venerdì (costo 30 e 25 euro con info e prenotazioni a eventi.slowfriuli@gmail.com e menù qui).

A Pordenone
Non ancora paghi, gli slowfoodies saranno pronti anche ad affrontare sabato 16, con due momenti, a Pordenone e Trieste. A Pordenone al Caffè Letterario di Piazza della Motta 2, dalle 11 alle 18.30, ci sarà una manifestazione, in cui sarà possibile conoscere e degustare i vini del territorio e i presidi Slow Food. Saranno presenti i produttori regionali di olio extravergine di oliva, che quest’anno Slow Food vuole celebrare con la creazione del primo presidio nazionale.

A Trieste
A Trieste sempre sabato, in via delle Torri, dietro la chiesa di S. Antonio, dalle 9 alle 18, sarà allestito un banchetto in cui i volontari di Slow Food e della sua Rete Giovane saranno a disposizione per dare informazioni sui progetti e sui temi dell’associazione. Primo fra tutti il progetto Orto in Condotta, sostenuto dal Comune di Trieste, che da quattro anni coinvolge 60 scuole cittadine in un percorso di educazione alimentare dall’orto alla mensa. Si parlerà anche di etichette ‘narranti’ e di olio extravergine e non mancherà qualche gioco per i visitatori.

Per associarsi
Chi vorrà associarsi a Slow Food o anche solo lasciare il proprio indirizzo mail per essere informato sulle attività associative riceverà in omaggio una busta di semi di basilico da coltivare nell’orto o sul proprio balcone (per info Slow Food Trieste all’indirizzo slowfoodtrieste@gmail.com o al numero 347.8213656). Lo Slow Food day in tutta Italia, con il tema ‘Voler bene alla terra’, anticipa anche le attività di Terra Madre Salone del Gusto, che si terrà dal 22 al 26 settembre a Torino. Gaetano Pascale, presidente di Slow Food Italia, dà dunque «appuntamento nelle più belle piazze italiane per conoscere l’attività dell’associazione in difesa del cibo vero, rispettoso di chi lo produce, dell’ambiente e del consumatore. Un consumatore informato è un prezioso difensore del pianeta e solo insieme possiamo tutelare la biodiversità e assicurare un mondo migliore alle future generazioni: abbiamo bisogno di terreni fertili, specie vegetali e animali, meno sprechi e più diversità, meno cemento e più bellezza».

Tutte le piazze italiane su www.slowfood.it