Il 15 aprile, all'Auditorium di Reana

Luca Campeotto: il campione paralimpico friulano si racconta

Convegno sulla cultura sociosolidale nell'ambito di ‘Solidarietà a Reana’ 2016, l'iniziativa promossa dal Comitato Sport Cultura Solidarietà e l'Istituto Comprensivo

Luca Campeotto al Campionati italiani (© Pietro Mognetti)

UDINE – Luca Campeotto, campione paralimpico friulano, sarà chiamato a raccontarsi a studenti e disabili nell'ambito del convegno ‘Integrazione e inclusione sociale. Per formare i giovani alla cultura della solidarietà e dell'impegno sociale’, organizzato dal Comitato Sport Cultura Solidarietà nell'ambito della sesta edizione di ‘Solidarietà a Reana’ ed in programma il 15 aprile, alle 11, all'Auditorium di Reana del Rojale.

Sognando Rio
Tenacia e grande forza d'animo sono le caratteristiche del giovane ventisettenne dell'Atletica 2000 che, nonostante la doppia amputazione agli arti inferiori subita da bambino, non ha mai vissuto la sua disabilità come un limite e ora è uno dei talenti emergenti dell'atletica nazionale, che si cimenta anche nello skysurfing e nel triathlon. Lo scorso marzo, ad Ancona, ai Campionati italiani Fispes, Luca ha stabilito il nuovo record nazionale nei 200 metri (30’43), ha portato a casa il titolo italiano anche nei 400 metri e la medaglia d'argento nei 60 metri, risultati che fanno sognare ancor di più di poter gareggiare alle paralimpiadi di Rio de Janeiro.

Formazione socio-solidale
Testimonial perfetto dell'iniziativa realizzata in collaborazione con il Comune di Reana del Rojale e l'Istituto Comprensivo di Tricesimo allo scopo di trasmettere ai giovani messaggi e valori che ne arricchiscono il bagaglio formativo in campo socio-solidale, ambito nel quale il Comitato Sport Cultura Solidarietà opera da oltre dieci anni, riservando un occhio di riguardo alle persone svantaggiate e al mondo della scuola.