Il 18 e 19 aprile

Lady Chef Udine, vent’anni di promozione della cucina friulana

A Gemona una due giorni per celebrare l’importante anniversario

Un gustoso piatto (© Marinella Ferigo, presidente di Lady Chef Udine)

GEMONA - Lady Chef compie vent’anni. La sezione di Udine dell’associazione festeggerà l’anniversario il 18 e 19 aprile a Gemona, una due giorni che unirà la cinquantina di affiliati di un sodalizio nato dall’Unione Cuochi Fvg (150 iscritti in provincia di Udine), guidata oggi dal socio Confcommercio Juri Riccato. Socio Confcommercio è anche Marinella Ferigo, presidente di Lady Chef Udine, pronta a ricordare gli esordi, «a partire dall’intuizione della compianta Bertilla Prevedel, che assieme a Dina Biancotto, Laura Maffei, Mirca Pilon, riuscì a unire le donne cuoche del territorio». Le Lady Chef friulane furono appunto  fondate da Bertilla, moglie di Germano Pontoni, già presidente dell’Unione cuochi Fvg.

La storia
Era il 1996, nel castello di Villalta. Ma il primo atto ufficiale risale alla prima edizione di ‘Friuli Doc’, con la ormai storica minestra di fagioli offerta per beneficenza sotto la loggia del Lionello. Quindi, nell’ottobre dello stesso anno, il gemellaggio con le Lady Chef siciliane, al ristorante ‘Costantini’ di Collalto. Vent’anni di crescita che hanno portato le donne friulane della cucina in giro per il mondo. «Quello del 18 e del 19 sarà l’occasione per celebrare quanto fatto in questi due decenni, oltre che per soffermarci su un altro anniversario, il quarantennale del terremoto, con un approfondimento sulla cucina d’emergenza», sottolinea la presidente Ferigo. «Quella delle Lady Chef – osserva il vicepresidente di Confcommercio provinciale Carlo Dall’Ava – è una meritoria operazione di promozione della cultura culinaria e di coinvolgimento dei giovani in un lavoro di grande sacrificio. ma anche di grandi soddisfazioni: al di là del clamore dei talent show culinari, un bravo cuoco è veicolo dell'ottima materia prima italiana in tutto il mondo».

Appuntamento al 18 aprile
La Fondazione Nazionale Lady Chef, in accordo con la Federazione nazionale cuochi (Fic) e con il patrocinio del Comune, ha scelto Gemona per le celebrazioni. I lavori si apriranno alle 9 del 18 nel cinema teatro Sociale con il convegno ‘Dalla cucina classica alla cucina contemporanea’, alla presenza dell’assessore regionale all’Agricoltura Cristiano Shaurli, del sindaco Paolo Urbani, dei referenti Fic (il presidente nazionale Rocco Pozzullo, il responsabile Area Nord Giovanni Guadagno, il presidente della provincia di Udine Juri Riccato) e della responsabile nazionale Fondazione Lady Chef Alessandra Baruzzi. Gli interventi saranno di Roberto Rosati del dipartimento delle emergenze Fic e di Renzo Mattioni dell’Accademia cucina italiana, relatori di un momento formativo cui prenderanno parte gli studenti di Civiform, Stringher, Ial e Linussio. A seguire, alle 15.30 nell’auditorium San Michele, l’assemblea nazionale della Fondazione Lady Chef alla presenza della presidente della commissione pari opportunità Sonia Venturini. In serata, cena di gala a offerta libera in Taboga 13, con raccolta di beneficienza a favore dell’Avulss di Gemona. Martedì 19 aprile, dopo la messa delle 10 in duomo, si prosegue con la sfilata in divisa dell’associazione Lady Chef e in serata una nuova cena di gala a Taboga 13 a pagamento, con i ricavi destinati ad Hattiva Lab di Udine.