Manifestazione d’interesse entro il 26 aprile

ARLeF: appalto per lo sportello linguistico regionale

Tra le attività previste vi sono i servizi di traduzione e anche di interpretariato durante le sedute del Consiglio regionale; la gestione dei rapporti con gli uffici delle Amministrazioni pubbliche del territorio e molto altro

Il servizio di “Sportello linguistico regionale per la lingua friulana” (© ARLeF)

UDINE - L’ARLeF (Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane) ha approvato un avviso per raccogliere manifestazioni di interesse finalizzate all’affidamento del servizio di «Sportello linguistico regionale per la lingua friulana», al fine di individuare gli operatori economici da invitare alla successiva, eventuale, procedura negoziata d’appalto. Il servizio di «Sportello linguistico regionale per la lingua friulana» sarà svolto presso la sede dell’ARLeF di Udine e/o presso altre sedi (regionali, italiane ed europee) individuate dall’Agenzia stessa. Il contratto avrà la durata di un anno per un importo stimato di 94.507,38 euro (iva esclusa).

In cosa consiste
Tra le attività previste vi sono i servizi di traduzione (dall’italiano al friulano, e viceversa) e anche di interpretariato durante le sedute del Consiglio regionale; la gestione dei rapporti con gli uffici delle Amministrazioni pubbliche del territorio e, in particolare, con quelle prive di un proprio sportello linguistico per il friulano; il supporto nelle attività di coordinamento degli sportelli linguistici per il friulano presenti in tutta la regione; l’impegno all’aggiornamento delle pagine web del sito internet e dei social network dell’ARLeF; il supporto e/o la gestione degli eventi e delle manifestazioni culturali realizzati dall’Agenzia; il supporto nella gestione dei rapporti con altre realtà linguistiche italiane ed europee e con organizzazioni internazionali; la gestione delle attività affidate all’Agenzia dal Piano generale di politica linguistica.

A chi è rivolto
Possono manifestare il proprio interesse alla procedura gli operatori che posseggano un’esperienza almeno quinquennale nella realizzazione di servizi linguistici in friulano e di attività di promozione della lingua friulana. La manifestazione di interesse dovrà pervenire all'ARLeF esclusivamente tramite PEC all'indirizzo: arlef@certgov.fvg.it, entro le ore 9.00 del 26 aprile 2016.

Per ogni ulteriore informazione, è possibile rivolgersi alla dottoressa Tiziana De Caneva, tel. 0432555881, e-mail tiziana.decaneva@regione.fvg.it, oppure consultare la pagina www.arlef.it/bants-garis-avis/2016.