Entro il 23 maggio 2016

Stanziati 500 mila euro per teatro, danza e musica

La Fondazione Crup ripropone il bando ‘Arti sceniche’

Alcune ragazze in scena (© Shutterstock | Maratr)

UDINE - Dopo venticinque anni di sostegno continuativo al panorama culturale, la Fondazione Crup ripropone per il secondo anno consecutivo il bando ‘Arti sceniche’, dotandolo di un plafond di 500 mila, per sostenere progetti di valorizzazione della produzione artistica locale negli ambiti del teatro, della danza e della musica, a scadenza 23 maggio. Con tale finanziamento, la Fondazione CRUP parteciperà a iniziative nel campo delle arti dal vivo, quali rappresentazioni teatrali o coreutiche, spettacoli di musica eseguiti dal vivo, stagioni teatrali, musicali o di danza, premi e concorsi teatrali, musicali o coreutici, di rilevante interesse per il territorio delle province di Udine e Pordenone. Il contributo potrà raggiungere il 35% dei costi preventivati e 35.000 euro come quota massima per ogni singola richiesta.

I dettagli
La scelta del bando come strumento efficace e innovativo per garantire trasparenza e per selezionare i progetti è una linea collaudata dalla Fondazione Crup negli ultimi anni in più settori (in tema di assistenza, di istruzione, di restauri) e che trova conferma nel protocollo sottoscritto tra il sistema delle Fondazioni di origine bancaria e il Ministero delle Finanze, nel quale viene precisato come il bando dovrà costituire la modalità operativa privilegiata per selezionare le erogazioni da deliberare. Destinatari del bando sono associazioni e fondazioni la cui principale attività è riconducibile agli ambiti musicale, teatrale o coreutico, enti locali, Istituti didattici di alta formazione musicale, teatrale o coreutica. La domanda andrà presentata compilando l’apposito modulo ROL (Richieste On Line), pubblicato sul sito internet della Fondazione www.fondazionecrup.it/ Domande di Contributo / Bandi online / Bando Arti sceniche, ed inviando la documentazione richiesta dal regolamento entro e non oltre il giorno 23 maggio 2016, al seguente indirizzo: Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone, via Manin, 15, 33100 Udine.