29 gennaio 2020
Aggiornato 19:30
Assemblea regionale del 2 maggio

Confcommercio Fvg: il terziario in crescita

I dati illustrati mettono in positivo le imprese di servizi, capaci di interpretare le sfide della nuova economia. Presenti Zanetti, Serracchiani, Rivalta e Marchiori
Assemblea regionale pubblica di Confcommercio
Assemblea regionale pubblica di Confcommercio

PORDENONE  - Se nel primo trimestre in Friuli Venezia Giulia il totale delle imprese iscritte e cessate nei vari
settori è negativo (-537), i numeri sono diversi se si focalizza l'attenzione solo sul terziario, dove invece la differenza mostra il segno più (771). Come in crescita è anche il clima di fiducia delle imprese del commercio, turismo e servizi del Friuli Venezia Giulia, che raggiunge il punto più alto da quattro anni a questa parte, pari al 42,5 per cento.

Sono questi solo alcuni dei dati emersi oggi nel corso dell'assemblea regionale di Confcommercio Fvg svoltasi a Pordenone. Durante l'incontro è stata illustrata l'indagine compiuta dalla Format Research, che fotografa lo stato di salute del comparto produttivo nella nostra regione. All'appuntamento erano presenti anche il viceministro dell'economia Enrico Zanetti, il presidente della Regione Fvg Debora Serracchiani, il direttore generale di Confcommercio per l'Italia Francesco Rivolta e il presidente regionale dell'associazione di categoria Alberto Marchiori.

Tra i dati evidenziati dallo studio, è emerso che le imprese operative in Regione sono 84.310, di cui 64.629 appartenenti al terziario, settore che pesa dunque poco meno del 77% del totale delle unità produttive della regione. Tra queste, quasi il 60% sono imprese dei servizi, a dimostrazione di come il terziario del Friuli Venezia Giulia sia in grado di interpretare  le sfide della nuova economia. Inoltre tutte le imprese della regione danno lavoro a quasi 353mila persone, di cui 210mila nel terziario, che vale il 60% circa dell'occupazione in Fvg.