27 ottobre 2020
Aggiornato 12:31
Meeting internazionale di Land Art

Humus Park, opere d'arte con Madre Natura

Inaugurata la prima sezione di opere al Palù di Livenza. Francesco Bortolin e Fabio Pes dell’Isis di Brugnera si aggiudicano il premio Gea. Da lunedì 16 il via alla settimana di lavoro a Pordenone

PORDENONE - Dopo una settimana di lavoro al Palù di Livenza, tra Caneva e Polcenigo, sono state svelate al pubblico le opere realizzate con materiali naturali dagli artisti di Humus Park e presentate dal critico Angelo Bertani con la preziosa documentazione fotografica di Guido Cecere. Durante la piccola cerimonia conclusiva della prima settimana è stato anche assegnato il Premio Gea, conquistato da Francesco Bortolin e Fabio Pes dell’Isis di Brugnera.

Da lunedì 16 maggio l'esperienza Humus Park si sposta a Pordenone nei parchi di Torre e del Seminario, con l’arrivo di altri artisti e successiva inaugurazione in programma per sabato 21 maggio alle 17 alla Bastia del Castello di Torre.

Il meeting internazionale di 'Land Art' è un magico intreccio di abilità tecnica, ispirazione e dialogo con l'ambiente in cui nascono le opere degli artisti: vere e proprie gallerie 'en plein air', visitabili per tutta l'estate, finché Madre Natura non se le riprenderà.

Per informazioni: www.humuspark.it