29 gennaio 2020
Aggiornato 18:30
Sabato 21 maggio, alle 16.30

Inaugura l’area archeologica del Castelliere di Savalons

Nella frazione di Mereto di Tomba in programma una cerimonia che unirà simbolicamente il passato con il futuro
Il Castelliere di Savalons
Il Castelliere di Savalons

MERETO DI TOMBA - Sabato 21 maggio, alle 16.30, sarà ufficialmente inaugurata la nuova area  archeologica del Castelliere di Savalons, frazione di Mereto di Tomba, con una cerimonia nella quale verranno anche piantati tanti gelsi quanti sono i nuovi nati del Comune unendo simbolicamente passato con il futuro. Questi alberi andranno a completare un filare di antica memoria storica agricola locale.

Considerato tra i Castellieri miglior conservati nel Nordest
Grazie alla valorizzazione progettuale che ha riportato in luce la conformazione dei suoi terrapieni alti quasi quattro metri orientati con i punti cardinali e sui quali è stato creato un percorso panoramico, il luogo può essere visto e vissuto come vero e proprio parco, oltre alla sua vocazione archeologica. Per dare grande risalto alle bellezze paesaggistiche e naturali della zona, durante tutto il pomeriggio si proporranno attività ludiche e didattiche per i bambini e visite guidate nel sito archeologico. Alla sera, a Casa Someda de Marco, sarà presentato il convegno ‘Tierre di Cjastelirs’ nel quale interverranno l'assessore regionale alla cultura, Gianni Torrenti, l'arch. Eva Monai e la dottssa. Susi Corazza responsabili in diversi fasi dei lavori realizzati e Ivan Donatti, sindaco di Sedegliano e referente ‘Protostoria in Friuli’.