19 luglio 2019
Aggiornato 23:00
Il 28 e 29 maggio

Concorso bandistico internazionale del Fvg

Un appuntamento voluto e organizzato dall’associazione culturale musicale ‘Filarmoniche la Prime Lūs 1812’, con la direzione artistica di Chiara Vidoni
Una delle passate edizioni a Villa manin
Una delle passate edizioni a Villa manin

BERTIOLO - Sarà una sfida a tredici quella che si prepara per la XII edizione del Concorso bandistico internazionale del Friuli Venezia Giulia in programma a Bertiolo sabato 28 e domenica 29 maggio, un appuntamento voluto e organizzato dall’associazione culturale musicale ‘Filarmoniche la Prime Lûs 1812’, con la direzione artistica di Chiara Vidoni. Le formazioni bandistiche, che arriveranno a Bertiolo da diverse parti d’Italia, si sfideranno con un brano d’obbligo per tre tipi di categoria e l’aggiunta di un brano a scelta. Quest’anno sarà reintegrata la categoria di assegnazione.

La giuria
Si tratta di un appuntamento particolarmente apprezzato nel mondo bandistico italiano e non solo, poiché riuscire a ottenere importanti prestazioni a Bertiolo significa aver superato positivamente la valutazione di una Giuria estremamente competente, prestigiosa e internazionale. A comporla è la direttrice Vidoni, che per il 2016 ha scelto i professori: Walter Ratzek proveniente dalla Germania (presidente di Giuria, per la prima volta in Friuli Venezia Giulia), Jo Conjaerts dall’Olanda e il giovane Alessandro Celardi, maestro italiano già molto affermato.

Una due giorni ricca di appuntamenti
La competizione avrà inizio, come detto, sabato 28 maggio alle 15.30. Inoltre, lo stesso giorno alle 20.45, nell’auditorium comunale di Bertiolo, si terrà un concerto di apertura tenuto dal quintetto di fiati ‘Anemos’. Le esibizioni continueranno domenica 29 maggio dalle 9.30. Prima dell’annuncio dei vincitori da parte della giuria, alle 18.30, si terrà il concerto conclusivo del ‘Ferrara Saxophone Quartet’, gruppo vincitore del V Concorso nazionale per ensamble di fiati, organizzato dall’associazione a novembre.