27 ottobre 2020
Aggiornato 13:31
Sedrano, San Quirino

Rabbia per l'incidente che ha spezzato il sogno di Mauro Colussi

Il 56enne di San Martino di Campagna aveva acquistato la sua Harley Davidson solo tre mesi fa. Gli abitanti della zona, stanchi della pericolosità di quell'incrocio, chiedono una soluzione

SAN QUIRINO – Una vita spezzata, proprio in sella a quello che era stato il suo sogno. La guida dell'Harley Davidson, acquistata soltanto tre mesi fa, è stata fatale per il 56enne Mauro Colussi. L'uomo, magazziniere al Cro di Aviano, viveva a San Martino di Campagna, a pochi chilometri dall'incrocio di Sedrano, dove ha perso la vita.

Un uomo di 71 anni, a bordo di una Saab stava svoltando in via della Chiesa quando, mancando la precedenza, ha subito il forte impatto con la moto che stava percorrendo via Maniago in direzione San Martino. Dopo lo scontro con la Saab, la moto di Colussi è finita contro la fiancata della Lancia Y allo stop e il corpo del centauro è stato sbalzato di sella, finendo a una trentina di metri più lontano. Per lui non c'è stato nulla da fare.

La comunità di San Martino di Campagna, costernata per la perdita di un concittadino molto stimato, richiede a gran voce la realizzazione di una rotonda in quell'incrocio mortale, un intervento che forse avrebbe permesso a Colussi di continuare a godere del suo sogno.