30 marzo 2020
Aggiornato 00:00
Evento Extreme Days

A Sacile, sport estremi da guardare e provare

Dal 2 al 5 giugno la città sarà il polo di attrazione per chi ama lo sport, specie quello più spettacolare ed estremo. Spazio anche al freestyle motocross per ragazzi disabili, alla musica e ai prodotti locali
Extreme days, a Sacile il festival dedicato agli sport estremi
Extreme days, a Sacile il festival dedicato agli sport estremi

SACILE - Atleti in sorvolo della città con le tute alari, ma anche veri e propri funamboli intenti a camminare su un cavo, teso tra due edifici, a diversi metri da terra. E poi arrampicate sulle pareti di palazzi, acrobazie e salti in bicicletta saranno solo alcune delle attrazioni mozzafiato di Xtreme Days, un vero e proprio festival degli sport estremi e del freestyle all'interno di un ambiente urbano in programma a Sacile dal 2 al 5 giugno.

Sono oltre 400 gli atleti già iscritti, in rappresentanza di ben 10 nazionalità, che si cimenteranno in 21 diverse discipline, richiamando in città il pubblico delle grandi occasioni. Gli organizzatori hanno infatti stimato che saranno più di 30 mila gli spettatori che potranno assistere gratuitamente alle evoluzioni dei più grandi interpreti nazionali del freestyle e degli sport estremi. Per chi non vorrà limitarsi ad ammirare le esibizioni degli atleti, ci sarà anche la possibilità di provare in prima persona le diverse discipline, grazie a specifici workshop. In questa grande festa è prevista anche un'area dedicata all'enogastronomia e alla promozione dei prodotti locali, nonché concerti e dj-set.

Quest'anno l'iniziativa avrà anche una forte connotazione sociale. Il programma prevede infatti un evento di freestyle motocross dedicato ai ragazzi disabili e una maratona di 12 ore su tapis roulant per una raccolta fondi a favore dell'area giovani del Cro di Aviano. Inoltre Coop Alleanza 3.0 con le mini auto insegnerà ai bambini l'educazione stradale lungo un percorso in pista.

I dettagli dell'iniziativa, organizzata dall'associazione Sacile cambia marcia e dal Comune, sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa alla quale ha partecipato anche il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello. Come ha ricordato Bolzonello, quello di Sacile è un evento che, con le sue caratteristiche, diventa un grande polo di attrazione turistica vista la capacità di emozionare gli spettatori. La Regione è quindi partner convinto della manifestazione, condividendo un progetto dalle enormi potenzialità in un'area che interessa tanto il Friuli Venezia Giulia quanto il vicino Veneto.