In azione gli artificieri

Rientrato l'allarme bomba in tribunale

Una telefonata giunta ai Vigili del Fuoco di prima mattina ha fatto scattare le operazioni di sgombero. La stessa cosa era già successa alla fine di maggio 2015. L'allarme cessato alle 10

Il tribunale di Udine sgomberato (© Diario di Udine)

UDINE – Allarme bomba nel tribunale di Udine. Una telefonata giunta ai Vigili del Fuoco di prima mattina ha messo in moto le operazioni di sgombero dell’edificio, in largo Ospedale Vecchio. Un allarme rientrato poco dopo le 10 del mattino. 

La zona è rimasta off limits non solo per i cittadini, ma anche per il personale che in tribunale ci lavora (impiegati, avvocati, giudici) per quasi 3 ore. A garantire l’inviolabilità dell’area c'erano le volanti della polizia di stato e gli agenti della polizia locale. Sul posto le le squadre di artificieri provenienti da Ronchi dei Legionari, che hanno scandagliato l'edificio scongiurando la presenza di ordigni esplosivi. 

Esattamente un anno fa, il 25 maggio, un’altra telefonata aveva creato allarme in tribunale, con l’ipotesi ‘bomba’ che poi si era rivelata una bufala.