A Nimis

Padre aggredisce un migrante: ha una relazione con la figlia ventenne

La vicenda è avvenuta martedì pomeriggio nel centro del paese. Dopo la lite, il richiedente asilo, ospitato in una struttura alberghiera della zona, è finito in ospedale

Dopo la lite in piazza sono intervenuti i carabinieri (© Diario di Udine)

UDINE – Furente lite in piazza a Nimis. Protagonista un padre 45 enne che, stando a quanto reso noto dai carabinieri, avrebbe assalito un richiedente asilo 37enne, di nazionalità irachena, colpendolo ripetutamente. Alla base della ‘disputa’, il fatto che il migrante (ospite di una struttura alberghiera della zona) frequentasse la figlia dell’uomo, una giovane ventenne di Nimis.

Alla scena hanno assistito diverse persone che oltre ad aver chiamato il 112, ora stanno aiutando i carabinieri a ricostruire l’accaduto. Dopo aver subito l’aggressione, il migrante si è sentito male ed è stato ricoverato in ospedale per accertamenti. 

Una vicenda che ha fatto molto discutere in paese, tra chi si schiera con il padre 'a difesa' della figlia (comunque maggiorenne), e chi rimarca la libertà di una ragazza che i 18 anni li ha superati da qualche anno.