60 posti di lavoro

Nuova vitalità sulla Tresemane: apre Bricofer

Tra la fine di giugno e l'inizio di luglio disponibili 8 mila metri quadrati di superficie di vendita. Dietro all'operazione c'è una società al 100% friulana guidata da Silvano e Agata Morandini

Ecco come sarà il nuovo punto vendita Bricofer (© Diario di Udine)

REANA DEL ROJALE – Si anima sempre si più l’asse viaria della Tresemane. Negli ultimi mesi hanno aperto diversi negozi, ridando centralità a una strada che nel recente passato, da un punto di vista commerciale, aveva faticato, e non poco. Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato l’arrivo del colosso austriaco Rutar con l’apertura del nuovo centro Dipo!.
Questa volta, ad alzare le serrande, è una coppia friulana doc. Si tratta di Silvano e Agata Morandini della Sifa Friuli Srl, che hanno portato un punto vendita brandizzato Bricofer a Reana del Rojale.

Il nuovo negozio fornirà prodotti per il di fai da te, la ferramenta, il bricolage, l'edilizia e il giardinaggio. Si trova accanto all’ex Mercatone Uno, affacciato sulla statale 13 Pontebbana, e l’apertura è prevista tra la fine di giugno e l’inizio di luglio. In questi giorni sono in corso i lavori per riempire degli scaffali di merce e definire gli ultimi dettagli. «Gestiamo già due punti vendita in Friuli, uno a Magnano in Riviera, uno a Spilimbergo – spiega Morandini –. Abbiamo scelto Reana per completare la nostra offerta di prodotto, visto che molti dei nostri clienti arrivano da Udine. Proporremo una superficie di vendita di circa 8 mila metri quadrati dando lavoro a quasi 60 nuovi addetti». Una buona notizia, quindi, anche sul fronte dell’occupazione. L’obiettivo di Morandini è raggiungere i 15 milioni di fatturato entro fine anno.

Ma questo Bricofer non avrà solo prodotti per il fai da te e la ferramenta: proporrà anche una zona dedicata ai prodotti da giardino (piante ma anche arredo), agli animali (mangimi ma anche vendita di animali vivi), ed edilizia. «Ci sarà anche un centro edile – aggiunge Morandini – dedicato a chi lavora nei cantieri, con orari differenziati e con una cassa autonoma. In quella zona del capannone si potrà accedere direttamente con auto e furgoni, caricare il materiale acquistato e pagarlo direttamente in loco, senza accedere alle casse interne. Un servizio dedicato agli addetti ai lavori che qui in Friuli ancora nessuno propone».

Morandini è ancora alla ricerca di qualche figura professionale: per inviare i curricula è possibile utilizzare l’indirizzo e-mail direzione.reana@gmail.com