Tre bengalesi

Accoltellamento in borgo stazione: arriva la condanna

Il fatto risale allo scorso 11 ottobre, vittima un connazionale degli uomini, che saranno espulsi dall'Italia a pena espiata

L'esterno del Tribunale di Udine (© Tribunale di Udine)

UDINE - Tre cittadini bengalesi sono stati condannati, il 16 giugno, dal Gup del Tribunale di Udine, Emanuele Lazzaro, per il tentato omicidio di un connazionale, gravemente ferito con una coltellata alla gola la sera dell'11 ottobre scorso nella zona di borgo stazione, nel capoluogo friulano. A darne notizia l’Ansa, che ricorda come la vittima venne ricoverata in stato di incoscienza in ospedale e operata d'urgenza.

I tre saranno espulsi dall'Italia a pena espiata
Come riporta l’agenzia, nei confronti di due di loro, due fratelli di 30 e 35 anni, tuttora in custodia cautelare in carcere, il giudice ha pronunciato una condanna a otto anni e due mesi di reclusione ciascuno. Il terzo, 30 anni, ai domiciliari, è stato condannato invece a quattro anni e un mese per una posizione più marginale nella vicenda. La sentenza è stata pronunciata al termine del processo celebrato con il rito abbreviato. Le difese avevano chiesto per i due fratelli la derubricazione dell'accusa in lesioni aggravate e l'assoluzione del terzo.