A Lignano

Bagarini per il concerto di Vasco Rossi: 10 denunciati

Tentavano di 'piazzare' biglietti tra 170 e 200 euro. Nei confronti dei venditori abusivi sono state emesse le misure di prevenzione del divieto di ritorno a Lignano

Bagarini denunciati per il concerto di Vasco a Lignano (© Diario di Udine)

UDINE - Una decina di 'bagarini', tutti di origine campana, sono stati rintracciati e identificati domenica pomeriggio a Lignano Sabbiadoro dopo essersi posizionati in zone strategiche, all'esterno dello stadio dove stava per cominciare il concerto di Vasco Rossi, per tentare di vendere alcuni biglietti per la 'data zero' del tour del Blasco.

Sono stati recuperati circa un centinaio tra tagliandi falsi e contraffatti. Il prezzo si aggirava in quel momento tra i 170 e i 200 euro a tagliando. I bagarini sono stati individuati e fermati dalla Polizia di Stato, dalla Polizia locale e dalla Guardia di Finanza nell'ambito delle attività di ordine pubblico svolte all'esterno dello stadio e a cui hanno preso parte in totale una sessantina di uomini, compresi i carabinieri.

Nei confronti dei venditori abusivi sono state emesse le misure di prevenzione del divieto di ritorno a Lignano, a eccezione di un giovane di 18 anni incensurato, per cui è stato solo avviato il procedimento.