Il caso

'Il ponte sul lago d'Iseo? Poco interessante...come una partita dell'Udinese'

Lo storico dell’arte Philippe Daverio tira in ballo la squadra bianconera per bollare come ‘fenomeno da fiera dei miracoli’ The Floating Piers, l'opera di Christo

L'opera sul lago d'Iseo e, nel riquadro, Daverio (© Diario di Udine)

UDINE – «Un evento privo di interesse, un po’ come una partita tra Udinese e Sampdoria». Lo storico dell’arte Philippe Daverio tira in ballo la squadra bianconera per bollare come ‘fenomeno da fiera dei miracoli’ The Floating Piers, il ponte sospeso sul lago d’Iseo, tra Sulzano e Monte Isola.

In un’intervista concessa a bergamonews.it, Daverio boccia l’installazione di Christo senza mezzi termini. «Questa non è arte. L’arte è qualcosa di diverso, è altra cosa. Qui manca l’ambiguità e la complessità dell’arte vera, oltre alla ripetibilità», afferma il critico, che poi cita la squadra bianconera. «Non voglio fare lo snob, se mi capita e ci passo andrò a vederla, ma come fenomeno in sé non mi interessa, è una cosa totalmente priva di interesse. Non sono contrario. È un po’ come la partita Udinese-Sampdoria, ma i tifosi può essere interessante, per me no».

Evidentemente a Daverio è toccato lo ‘strazio’ di seguire, magari distrattamente, qualche partita dell’Udinese dell’ultima stagione. Non certamente uno spettacolo esaltante. Comprensibile, quindi, il riferimento ai bianconeri come sinonimo di un qualcosa di scarso interesse…