Grande richiamo per l'opera di Christo

The Floating Piers: c'è un pizzico di Friuli sul lago d'Iseo

Tra le pietanze servite alle migliaia di visitatori c'è anche il frico. Il merito è di un friulano che ha fatto conoscere a un locale affacciato sul lago il piatto tipico della nostra regione

Marta con due porzioni di frico e polenta tra le mani (© Diario di Udine)

UDINE – E’ l’attrazione del momento, un vero e proprio Expo per il Sebino. Tutti ne parlano: tv, radio, social network. E’ l’installazione galleggiate 'The Floating Piers', opera dell’architetto bulgaro Christo sul lago d’Iseo (Bs). Una passerella che collega Sulzano, Montisola e l’isoletta di San Paolo, capace di richiamare quasi 500 mila persone da tutto il mondo in meno di una settimana. Per vederla e ‘camminare sulle acque’ del lago ci sarà tempo fino al 3 luglio.

Un vero e proprio evento, quello che si sta consumando sulle sponde del lago d’Iseo, a cui non poteva mancare un pizzico di Friuli. Tra le pietanze a disposizione di tutti i visitatori di Floating Piers, infatti, c’è anche il piatto per eccellenza della nostra regione, il frico. A venderlo ‘ il locale ‘Arte del dolce’ di Marta Brugnatelli, che ha deciso così di sfruttare le sue conoscenze in Fvg proponendo una pietanza poco conosciuta nel Bresciano. Non a caso è un friulano a preparare e a servire il frico ai visitatori della passerella.

Un modo per promuovere il ‘made in Friuli’ di fronte al mondo, una sorta di ‘gemellaggio’ gastronomico sull’asse Brescia-Udine! The Floating Piers è anche questo.