6 dicembre 2019
Aggiornato 10:00
Il 29, 30 e 31 luglio e il 5, 6 e 7 agosto

BioFesta: nuova edizione per il festival di Ragogna

Un mercato agroalimentare con le aziende agricole che espongono i loro prodotti, visite guidate, un’area bimbi per gli ospiti più piccoli, musei e castello aperti.
Nuova edizione per Biofesta: buon cibo tipico e a chilometro zero a Ragagna
Nuova edizione per Biofesta: buon cibo tipico e a chilometro zero a Ragagna

RAGOGNA - Una festa che «fa bene»: fa bene all’alimentazione e all’economia locale. A Ragogna, il 29, 30 e 31 luglio e il 5, 6 e 7 agosto, andrà in scena la sedicesima edizione della BioFesta che, quest’anno, ha deciso di raddoppiare le sue date. Organizzato dalla Pro Loco di Ragogna, il festival propone prodotti alimentari a chilometro zero, biologici, a marchio AQUA e presidi slow food, che saranno in degustazione durante i due lunghi fine settimana della manifestazione dedicata al cibo locale. L’idea, infatti, è quella di creare un percorso gastronomico alla scoperta della tipicità dei prodotti friulani, dalla degustazione dei piatti, al rapporto diretto con il produttore presente nel parco della manifestazione con un banco vendita per la spiegazione delle peculiarità del proprio prodotto.

Ma BioFesta è anche molto altro
Un mercato agroalimentare con le aziende agricole che espongono i loro prodotti, visite guidate, un’area bimbi per gli ospiti più piccoli, musei e castello di Ragogna aperti. Inoltre, all’interno dell’area festeggiamenti, saranno attive una zona BioRelax e un’area Girotondo, dove poter ascoltare concerti e sorseggiare un aperitivo comodamente seduti sulle sdraio, aspettando il momento di assaggiare il favoloso Ragognocco, il cestino di frico con gnocchi allo speck e ricotta affumicata, diventato ormai il simbolo della manifestazione. «La BioFesta può essere un modello di promozione per i territori periferici che non hanno lo stesso richiamo di località turistiche di massa – conferma l’assessore Pascoli – e sono convinto che Ragogna può ritagliarsi un suo spazio nell’attrattività regionale, puntando su un’enogastronomia sana e buona e su iniziative culturali che valorizzino il territorio».

A luglio
L’avvio dei festeggiamenti è previsto per venerdì 29 luglio, alle 18.30, con l’apertura degli stand gastronomici, del mercato agroalimentare e artigianale e dell’area Girotondo con aperitivi e musica. A seguire aprirà anche l’area BioRelax, dove tra dessert e aperitivi si potrà ascoltare buona musica dal vivo. Ogni giorno è prevista una specialità gastronomica diversa, per accontentare tutti i gusti, facendo conoscere così tutti i prodotti locali in esposizione. La giornata di sabato 30 inizierà con l’importante convegno «I prodotti agroalimentari e biologici del Friuli Venezia Giulia», che si svolgerà nell’area verde del parco festeggiamenti alle 18. A seguire l’area festeggiamenti aprirà i battenti, a suon di specialità enogastronomiche e musica. Domenica 31 luglio l’apertura degli stand enogastronomici e delle aree festeggiamenti è anticipata alle 17 dall’apertura dell’area BioRelax e, prima dei concerti serali, si svolgerà l’estrazione della lotteria «BioSolidale» a favore della Onlus «Il Samaritan».

In agosto
La settimana successiva si replica, a cominciare da venerdì 5 agosto, dalle 18.30, quando si riapriranno gli stand, il mercato agricolo e l’area BioRelax. Si proseguirà sabato 6, sempre dalle 18.30, con il culmine della serata alle 21.30 con il concerto del «Federico Biondi Quartet», per finire domenica 7 agosto, quando sarà possibile degustare i prodotti a km zero ascoltando buona musica, dalle 18 in poi.

Qui è disponibile l'intero programma.