27 ottobre 2020
Aggiornato 13:00
Dal 27 al 29 luglio

Aquileia Film Festival 2016: l'archeologia e stretta attualità

La settima edizione della manifestazione proporrà, fra l’altro, cinque documentari scelti tra i capolavori della produzione internazionale a tema

AQUILEIA - Un viaggio a Luxor tra mummie, tombe e geroglifici, i misteri della gigantesca cupola di Santa Sofia a Istanbul, l’enigma della città di Petra, i segreti di una delle più grandi battaglie navali del Baltico e un viaggio investigativo nel mondo del commercio delle antichità: questi i temi dei film in concorso alla settima edizione dell’Aquileia Film Festival - organizzato dalla Fondazione Aquileia in collaborazione con la Rassegna Internazionale del cinema archeologico di Rovereto e Archeologia Viva - che si apre mercoledì 27 luglio.

Tanti dibattiti
E ancora incontri con studiosi e grandi divulgatori scientifici – lo storico e saggista Franco Cardini, il professor Carlo Cereti, addetto culturale dell’Ambasciata d’Italia a Teheran e l'archeologo, scrittore e conduttore televisivo Valerio Massimo Manfredi sono i protagonisti di quest’anno - e grande spazio ai libri grazie alla partecipazione della casa editrice Arbor Sapientiae specializzata nel settore storico-archeologico.

Sarà consegnato anche quest’anno il Premio Aquileia
Il 27, 28 e 29 luglio a partire dalle 21 verranno proiettati in piazza Capitolo (i dettagli qui), davanti alla maestosa basilica dei patriarchi, cinque documentari scelti tra i capolavori della produzione internazionale a tema archeologico, storico, etnologico. Ancora una volta il pubblico sarà l’unico giudice dei film in concorso, tutti doppiati in italiano, e decreterà con il proprio voto il vincitore del Premio Aquileia, un pregiato mosaico realizzato dalla Scuola Mosaicisti del Friuli. Nell’intervallo tra i film, riproponendo la fortunata formula degli anni precedenti, troveranno spazio «sul muricciolo» davanti al battistero le conversazioni - intervista di Piero Pruneti, direttore di ‘Archeologia Viva’, con studiosi, scrittori e grandi divulgatori scientifici per far scoprire al pubblico la bellezza del sapere con un linguaggio semplice e accattivante.

Informazioni
L’ingresso alla manifestazione è gratuito e, in caso di pioggia, le proiezioni si svolgeranno nella Sala Romana affacciata su piazza Capitolo (capienza 240 posti: assegnazione posti con ritiro del numero a partire dalle 19 all’ingresso della Sala Romana. Per informazioni e aggiornamenti sui film in concorso, sugli ospiti delle tre serate e sugli eventi collaterali, è possibile consultare il sito www.fondazioneaquileia.it, la pagina Facebook e iscrivervi alla mailing-list. L’intero programma è disponibile qui.