Laffaire rifiuti della Capitale

Riccardi chiede chiarezza sui rifiuti che il Fvg smaltisce per conto di Roma

Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale punge il Movimento 5 Stelle del Fvg con un tweet, lanciando provocatoriamente la proposta di istituire una Commissione d'inchiesta

I rifiuti organici della città di Roma vengono smaltiti in Fvg (© amaroma.it)

UDINE – La provocazione c’è, ma è accompagnata dal tentativo di fare chiarezza su una vicenda poco nota. Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale punge il Movimento 5 Stelle del Fvg con un tweet. Il tema è quello dei rifiuti: dal 2013, infatti, l’organico di Roma viene smaltino tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. A occuparsene, in regione, è la Bioman di Maniago, scelta dopo un bando di concorso.

Riccardi, che ammette di non averne mai saputo nulla della questione, chiama in causa i grillini nostrani scrivendo su Twitter ‘rifiuti Roma smaltiti in gfvg. Dove? M5S fvg, facciamo commissione inchiesta anche qui?’.      
A dare lo spinto al capogruppo di Fi è un articolo pubblicato da Repubblica.

«Il Movimento 5 Stelle chiede commissioni di inchiesta ogni volta che un ragno tesse la tela più in alto o più in basso del solito – chiarisce Riccardi –. Senza voler entrare nelle dinamiche interne al Movimento, anche perché farei fatica, e senza voler commentare quanto sta accadendo all’assessore Paola Muraro, ci terrei a capire dove vanno a finire i rifiuti che, da qualche anno, il Friuli smaltisce per la Capitale. Visto che il M5S ama fare battaglie contro il mondo che va storto, perché non ne facciamo una anche in questo ambito? – aggiunge Riccardi rivolgendosi al collega consigliere regionale Christian Sergo –. La chiarezza va fatta su tutto, non solo su ciò che non coinvolge direttamente esponenti del Movimento. Anche perché la Regione, nel caso specifico dei rifiuti, ha poteri per intervenire e per fare qualcosa, a differenza di altre questione sollevate dai grillini come quella sulle infiltrazioni mafiose, su cui il ruolo della Regione è marginale».