Friuli Doc 2016

Un pianoforte 'a tocco libero' in piazza Matteotti

Tutti potranno suonare semplicemente prenotandosi durante la kermesse del gusto. L'attrazione sarà inaugurata l'8 settembre dall'enfant prodige Shari Noioso

Un pianoforte 'a tocco libero' per Friuli Doc (© Facebook)

UDINE - Da semplici appassionati dei sapori a veri protagonisti della scena, da sconosciuti visitatori a star del programma musicale di una kermesse da 1 milione di persone. È quello che potrebbe succedere al fedele pubblico di Friuli Doc, che per l'edizione 2016, in programma dall'8 all'11 settembre, proporrà una novità assoluta, mutuata da un'idea che ha già avuto grande successo in molte città italiane ed europee.
Durante la manifestazione piazza Matteotti, cuore pulsante di Friuli Doc, ospiterà un pianoforte ‘a tocco libero’, a disposizione di tutti coloro che ne faranno richiesta. «È un'attrazione che permette di socializzare e offre a tutti la possibilità di essere, magari insieme con gli amici, uno spettacolo nello spettacolo – spiega l'assessore alle Attività produttive e turistiche, Alessandro Venanzi –. Anche quest'anno cercheremo di proporre un programma di iniziative e novità che vadano sempre più verso un intrattenimento sereno e adatto a quella che vuole essere una vetrina delle eccellenze e del buon vivere friulano».

Musicisti di professione, talenti in erba o semplici ‘strimpellatori’ potranno cimentarsi sulla tastiera di un piano a mezzacoda prenotando la propria esibizione da venerdì 9 a domenica 11 settembre fino a esaurimento delle ore disponibili. A inaugurare l'iniziativa sarà, giovedì 8 alle 18.30, un'udinese doc, la talentuosa cantante e pianista tredicenne Shari Noioso, grande protagonista del talent show di Canale 5 ‘Tu si que vales’. L'enfant prodige, che dopo l'esperienza nel programma Mediaset nel 2005 ha pubblicato quest'anno il suo primo disco, darà il la, è il caso di dirlo,  all'esibizione di tanti rappresentanti del pubblico di Friuli Doc. L'idea del pianoforte a tocco libero non è in realtà nuova ma nasce dall'artista britannico Luke Jerram nel 2008, anno in cui sono iniziati a spuntare pianoforti liberi nelle piazze, nei parchi, nelle stazioni, negli aeroporti di tutto il mondo, perfino nella Camera dei Lord di Londra. In Italia le grandi stazioni li hanno già installati a Venezia Santa Lucia, Firenze Santa Maria Novella, Roma Tiburtina e Milano Centrale.

Per prenotare la propria sessione sarà sufficiente inviare una mail indicando le proprie generalità (nome, cognome luogo e data di nascita), genere musicale e recapito telefonico e durata (massimo 30 minuti) a spettacoli.friulidoc@gmail.com. La prenotazione ha semplicemente lo scopo di poter soddisfare tutte le richieste che perverranno. L'esibizione sarà completamente gratuita e volontaria.