Dal 4 al 7 agosto

Tempus est jocundum: torna la rievocazione storica a Gemona!

Si tratterà di un vero e proprio tuffo nel Medioevo, ma, proiettati verso il futuro, in programma c’è anche un concorso social. Si comincia il 4 agosto con l’apertura delle taverne, alle 19.

Torna ’Tempus est jocundum’, la suggestiva rievocazione storica di Gemona, qui ritratta in una foto tratta dall'omonima pagina Faceobook (© Davide Bortuzzo)

GEMONA – Come ogni anno, il primo weekend del mese di agosto si svolge nel cuore antico di Gemona del Friuli la manifestazione «Tempus est jocundum» con dame e cavalieri, compagnie teatrali erranti, mercanti e abili artigiani, animazioni e vivaci e affollate taverne che animano ogni piccolo angolo del bellissimo centro storico. Quest’anno le giornate che vedranno la città fare un tuffo nel passato sono state fissate dal 4 al 7 agosto. In quell’occasione si potrà assistere a un vero e proprio tuffo nel Medioevo.

Si comincia il 4 agosto con l’apertura delle taverne, alle 19
Più tardi, alle 20.45 in programma il corteo storico, che partirà da via Cavour fino in piazza del Municipio, dove le borgate presenteranno le proprie dame e verrà annunciato l’ordine di partenza del Palio del Niederlech. Il corteo ripartirà fino a raggiungere il Sagrato del Duomo dove l’araldo proclamerà l’editto. Seguirà l’incendio del campanile che darà il via ai festeggiamenti. Ecco che alle 21.30 andrà in scena la cena propiziatoria: in via Bini sarà allestita una tavola imbandita per tutte le borgate che il 24 luglio, alla ‘Sagra di San Jacu’ in Taviele, si sono sfidate a un torneo di Dama. Al Sagrato del Duomo in programma, inoltre, lo spettacolo di fuoco ‘Il messer della brace’.

Dal 5 al 7 agosto, moltissime le attività in programma
Per il 5 agosto è previsto, fra l’altro, il corteo storico, l’inaugurazione ufficiale sul Sagrato del Duomo con la lettura dell’editto da parte dell’araldo e l’incendio del campanile, il palio del niederlech e quello realizzato dal C.S.R.E. di Gemona del Friuli. Alle 24 in Piazzetta Portuzza conclusione della serata con tutti gli artisti. Non saranno da meno il 6 agosto e la giornata conclusiva del 7 che si aprirà alle 10 del mattino con l’apertura del mercato medioevale lungo le vie del centro storico. Giornata che si chiuderà alle 24 in piazzetta Portuzza. I dettagli del programma sono disponibili qui.

Il salvacondotto
All’ingresso sarà possibile dotarsi, con una piccola offerta, di un salvacondotto (fides publica), un braccialetto che avrà colore diverso per ognuna delle tre sere. Se domenica avrete al polso i tre colori, riceverete un buono per una bevanda da spendere in una delle nostre taverne. Inoltre il salvacondotto garantirà al portatore il rispetto da parte di tutte le classi sociali, dai mendicanti fino ai nobili. Cosa più importante, vi preserverà dalla giustizia espletata dal giudice con i suoi solerti armigeri e torturatori.

Si acquista la merce con i talleri
Le tue banconote, se vorrai, potrai cambiare al banco e con i talleri che riceverai potrai mangiare e bere nelle taverne e nei locali convenzionati di Gemona, che espongono questo marchio.

Foto contest
Tagga su instagram le tue foto con #Tempus2016 e #FVGLive, tutte le immagini saranno pubblicate sulla pagina Facebook di Tempus est Jocundum e saranno soggette al voto dei fan. La più votata diventerà la foto del prevolantino di Tempus 2017. Regolamento del challenge su: www.tempusestjocundum.altervista.org. Il premio enogastronomico è gentilmente offerto dal negozio ‘Il Cjanton’ di Gemona del Friuli.