Turismo in Fvg

Pronta la nuova guida regionale dei Rifugi e delle Malghe

L'obiettivo è promuovere e sostenere la frequentazione delle strutture ricettive alternative ai classici hotel

La nuova guida malghe e rifugi (© Regione Friuli Venezia Giulia)

UDINE - Promuovere e sostenere la frequentazione delle malghe e delle strutture ricettive alternative ai classici hotel. È con questo intento - di stimolo all'afflusso turistico e di conoscenza del territorio montano e delle sue tipicità - che è stata pubblicata la nuova guida regionale dei Rifugi e delle Malghe. In un pratico cofanetto disponibile in tutti gli Infopoint di PromoTurismoFvg sono censite complessivamente 54 malghe, di cui 23 con le caratteristiche di agriturismo, che offrono cioè anche ospitalità.

«In un comodo formato - afferma l'assessore alle risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli - la guida tiene insieme le notizie essenziali per raggiungere alcune delle bellezze più importanti e spesso ancora nascoste della nostra regione e, nello stesso tempo, ci spiega cosa vedremo, cosa troveremo ed anche i prodotti della montagna che in tanti luoghi potremo assaggiare e acquistare durante le aperture delle strutture. Uno strumento agevole - continua Shaurli - fatto in stretta collaborazione fra Ersa e PromoTurismoFvg nella consapevolezza che turismo lento e ricerca della tipicità di un territorio sono fortemente collegati con le sue produzioni e i suoi prodotti. Un campo nel quale il Friuli Venezia Giulia non teme rivali».

I due libretti, che vengono appunto presentati insieme, oltre a censire le malghe della regione, contengono anche tutti i rifugi e le casere dell'arco alpino regionale gestiti e aperti in estate. «La nostra montagna rappresenta una grande risorsa per il tutto il nostro comparto turistico, perché è in grado di veicolare un'offerta unica nel suo genere e soprattutto non omologata - sottolinea il vicepresidente e assessore alle attività produttive Sergio Bolzonello -. Uno straordinario patrimonio naturale arricchito da specificità culturali, tradizionali, storiche ed enogastronomiche che determinano un'identità incomparabile. Tutto questo è reso possibile anche grazie alla professionalità e all'impegno di tutti gli operatori che quotidianamente si attivano per valorizzare questo patrimonio».
Le guide si trovano negli Infopoint di PromoTurismoFvg, negli agriturismo e nelle strutture ricettive del Fvg.