Colpito da un infarto

Va in montagna ma non fa ritorno a casa: stroncato da un infarto

La vittima è Cesare Vuerich, 66 anni, residente a Studena, trovato senza vita mercoledì nei pressi di Malga Glazzat, in località Clap dal soldat. Inutile l'intervento del Soccorso alpino

Gli uomini del Cnsas in azione (© Diario di Udine)

PONTEBBA – Era uscito per una camminata tra i suoi monti martedì, senza però fare più ritorno a casa. Il corpo senza vita di Cesare Vuerich, 66 anni, residente a Studena, è stato trovato mercoledì nei pressi di Malga Glazzat, in località Clap dal soldat (comune di Moggio Udinese). L'uomo sarebbe stato stroncato da un infarto. 

L’allarme era scattato dopo cheVuerich non aveva fatto ritorno nella sua abitazione martedì sera. A dare il via alle ricerche i volontari del Cnsas di Moggio e i militari del Soccorso alpino della Gdf e dei carabinieri di Tolmezzo e Sella Nevea, insieme ai forestali di Moggio. Nel primo pomeriggio di mercoledì il ritrovamento del corpo senza vita del 66enne.

Vuerich viveva da solo ed era molto conosciuto in paese. Grande appassionato di montagna (era stato segretario del Cai), nel corso dell’ultima tornata elettorale si era candidato nella lista del sindaco Ivan Buzzi. Questo il pensiero che il primo cittadino ha affidato a Facebook: «Questa sera sono ancora scosso e un velo di tristezza ricopre i miei pensieri,ripensando a tante chiacchierate, ragionamenti, discussioni fatte assieme a te caro amico e compagno Cesare Vuerich. Riposa in pace tra le tue amate montagne...».