Sabato, a partire dalle 17.30, al Lido Ausonia 

Flash mob del Movimento 5 Stelle per le ragioni del NO

L'obiettivo è spiegare ai cittadini del Friuli Venezia Giulia come votare al prossimo referendum costituzionale che si terrà in autunno

I grillini si schierano per il No alle modifiche alla Costituzione (© Adobe Stock)

LIGNANO - Scatta sabato 13 agosto da Lignano Sabbiadoro la campagna referendaria del MoVimento 5 Stelle #IODICONO, una lunga serie di iniziative per spiegare ai cittadini del Friuli Venezia Giulia le ragioni del NO al prossimo referendum costituzionale che si terrà in autunno.
Sabato, a partire dalle 17.30, al Lido Ausonia di Lignano verrà realizzato un flash mob lungo la battigia della famosa località turistica. Saranno infatti i bagnanti stessi a formare una scritta per lanciare un messaggio chiaro contro la riforma Renzi/Boschi che, se passasse, finirà per stravolgere radicalmente l’impianto della Costituzione del 1948.

Dopo il flash mob sono in programma gli interventi dei portavoce del MoVimento 5 Stelleche daranno vita a una vera e propria agorà sulla spiaggia dedicata ai danni provocati da questa riforma che calpesta i principi della partecipazione democratica, della rappresentanza politica e dell’equilibrio tra i poteri, che concentra il potere nelle mani dell’esecutivo, riduce la partecipazione democratica e incide pesantemente sulla sovranità popolare, sulla rappresentanza e sul diritto al voto.

«Votare sì al referendum non significa affatto rendere più moderno ed efficiente il nostro Paese. Tanto meno si difende la specialità del Fvg – spiegano portavoce e attivisti del M5S Fvg -. Non è sicuramente attraverso una riforma pasticciata e pericolosa che possiamo pensare di mantenere la specialità del Friuli Venezia Giulia. È veramente assurdo, come fa Grim, affermare che, per quanto riguarda i rapporti organizzativi tra Stato e regioni e le rispettive funzioni, avremo istituzioni più efficienti e moderne e che il percorso per fare le leggi sarà più breve. Accadrà l’esatto contrario – sottolineano -. Questa riforma aggiunge più di 10 nuovi percorsi di approvazione di una legge, mentre 22 categorie di norme restano bicamerali, di competenza quindi sia della Camera che del Senato. Le conseguenze saranno drammatiche. Avremo un aumento dei rimpalli e continui conflitti su come debba essere discussa e da chi approvata una proposta di legge. Il ping pong tra Camera e Senato potrebbe andare avanti mesi. Oggi più che mai è necessario invece fare chiarezza in merito ai rapporti finanziari fra Stato e Regione, altrimenti il rischio di non poter garantire l’autonomia del Friuli Venezia Giulia diverrà sempre più alto».

Dopo il flash mob, dalle 19.30, i partecipanti all’evento potranno prendere parte all’apericena presso il bar-ristorante Ausonia (ufficio spiaggia 9 di Lignano Sabbiadoro) che si può prenotare al link http://bit.ly/IODICONOapericena (16 euro per gli adulti e 8 euro per i bambini under 10).