Intervento del Cnsas e dell'elicottero del 118

Giovane escursionista soccorso sul monte Cjampon

Un 24 enne lituano è precipitato lungo un pendio roccioso per 20 metri, fratturandosi un polso, una costola e riportando un trama cranico

L'intervento di soccorso in località Stalis (© Trpo)

GEMONA – Intervento del Soccorso alpino giovedì pomeriggio sul complesso del monte Cjampon. Un giovane lituano di 24 anni è caduto su un versante dell’alta via riportando diverse fratture.

L’allarme è scattato verso le 15. Un gruppo di 4 giovani di nazionalità lituana stava percorrendo a piedi, a quota 1500, la Alta Via Cai, quando uno di loro, giunto in località ‘Cuel di Lanis’, è scivolato ed è precipitato lungo un pendio roccioso per 20 metri, fratturandosi un polso, una costola e riportando un trama cranico.

Immediato l’arrivo dell’elisoccorso da Udine che si è avvalso dei tecnici del Cnsas di Gemona e dei militari del Soccorso alpino della Gdf di Tolmezzo. Il ferito è stato prima trasportato al campo base allestito in località Stalis, poi, dopo essere stato stabilizzato, è stato trasferito all’ospedale di Udine.

Il giovane non è in fin di vita ma le sue condizioni non sono buone. Salvi i tre amici che sono scesi a valle da soli.