Il primo settembre

L’Unicef torna a di punto in bianco

Al flash mob più amato della città ci saranno anche le pigotte, rigorosamente bianche

Unifef a Di Punto di Bianco per la quinta edizione udinese (© Di Punto di Bianco)

UDINE  – Manca poco all'appuntamento, fissato per il 1° settembre, con ‘Di Punto in Bianco’, il pic nic tutto in bianco che da 5 anni anima il centro di Udine. Il flash mob, must delle grandi capitali europee e diventato appuntamento fisso anche nel capoluogo friulano sta come sempre scatenando la curiosità dei partecipanti per conoscere in anteprima i dettagli della serata. Sono quasi 2000 quelli  che si sono già registrati attraverso il sito web e tramite APP dedicata da scaricare su Google Play e Apple Store.

Fra le novità di questa quinta edizione
Di Punto in Bianco dall'anno scorso ha acquistato una dimensione solidale, sposando i princìpi ispiratori e le campagne umanitarie dell'organizzaione internazionale che si dedica ai bambini. I volontari del Comitato provinciale di Udine dell'Unicef parteciperanno alla serata allestendo un piccolo con alcune pigotte che, per l'occasione, saranno vestite completamente di bianco. Ovviamente, ci saranno anche le pigotte tradizionali che potranno essere 'adottate', contribuendo così ai progetti solidali in aiuto dei bambini.

La formula è ormai collaudata
Si tratta di una cena all'aria aperta fra amici, in una location insolita tenuta segreta fino all'ultimo, svelata a poche ore dall'inizio. Leit motiv, come sempre, il bianco: vestiti, tavoli, sedie, tutto dovrà essere rigorosamente bianco, pena l’esclusione dall’evento. C’è chi è riuscito a portare anche tutte le pietanze in bianco. Quindi, in questo caso più che mai, spazio alla fantasia, alla creatività, all’inventiva: l’importante è che il bianco resti l’unico colore dominante.

I motivi del successo della manifestazione sono semplici
Partecipazione gratuita, possibilità di vivere la città in maniera diversa, garbo dell'intrattenimento.  Il tam tam dell'attesa e poi dei preparativi viaggia soprattutto sui social network e in particoalre sulla pagina Facebook, seguita da quasi 6.000 persone.