Il lutto

Oscar Lido D’Andrea, morto per aiutare il prossimo

Il 51enne viveva nsieme alla madre e a Rigolato era molto conosciuto. Il ricordo del sindaco del Comune carnico e il cordoglio del Comandante dei vigili del fuoco

Oscar Lido D’Andrea (© ANSA)

RIGOLATO - Oscar Lido D’Andrea, 51 anni di Rigolato, è morto per un malore mentre stava soccorrendo un escursionista. Il fatto è accaduto domenica e ne abbiamo già parlato in un altro articolo. Ora vogliamo raccontare chi era questo vigile del fuoco volontario, che metteva a disposizione il suo tempo per gli altri.

Viveva insieme alla madre e a Rigolato era molto conosciuto. Di professione era agente pubblicitario e lavorava insieme al fratello Eddi a Tolmezzo. In passato era stato anche assessore nel suo Comune e attualmente era parte del gruppo consigliare di minoranza. Questo il ricordo del sindaco di Rigolato, Emanuela Cappellari Gortan, raccolto dal Messaggero Veneto. «Era un uomo che si dava da fare per il paese. Era all’opposizione, ma abbiamo spesso collaborato per il bene della collettività. L’ultima volta lo ricordo attivo durante la festa delle strudel».

«Il nostro pensiero in questo momento va alla famiglia di Oscar, in particolare alla mamma e al fratello. Il Comando di Udine perde un valido vigile del fuoco, sempre disponibile e pronto ad ogni richiesta, come lo sono tutti i volontari. Desidero esprimere ai familiari ed ai colleghi che hanno avuto la fortuna di lavorare con lui a nome mio e di tutto il Comando le più sentite condoglianze».
Lo ha detto il Comandante dei Vigili del fuoco di Udine, Vincenzo Lotito che, appena appresa la notizia della morte del pompiere, è andato sul posto, nella zona di Moggio Udinese.