A Cividale

Lite tra stranieri in casa: spunta un coltello

Prognosi di 20 giorni per il nigeriano colpito dalla lama. L'aggressore è stato arrestato dai carabinieri

Il coltello utilizzato per l'aggressione (© Carabinieri Fvg)

CIVIDALE - Un cittadino di nazionalità nigeriana è stato arrestato, nella notte di Ferragosto, per l’ipotesi di reato di lesioni personali aggravate. L'uomo si è reso protagonista di una rissa con alcuni connazionali, colpendo con un coltello uno di questi. L'aggressione è stata compiuta sotto gli occhi dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Cividale del Friuli. 

Il fatto, come detto, è avvenuto nella città ducale. I militari dell'Arma sono intervenuti dopo una segnalazione arrivata al 112. In un'abitazione privata abitata da una coppia di stranieri è nato un litigio con altri due stranieri ospitati nella casa, con il nigeriano che ha perso la testa ferendo il connazionale. Quest'ultimo è stato accompagnato all'ospedale di Udine dove si trova ricoverato con una prognosi di 20 giorni. 

L'aggressore, invece, è stato portato dai carabinieri nel carcere di Udine.