Il commento dell'assessore Shaurli

Agricoltura: pubblicati 3 bandi per complessivi 8 milioni di euro

Aperti i termini di presentazione delle domande che scadranno il 31 ottobre. Uno degli obiettivi è il miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale delle imprese agricole

Tre bandi per l'agricoltura in Fvg: a disposizione 8 milioni di euro (© Diario di Udine)

UDINE - «Un altro importante tassello del progetto di crescita sostenibile dell'agricoltura regionale». Con queste parole l'assessore alle risorse agricole del Friuli Venezia Giulia, Cristiano Shaurli, ha commentato la pubblicazione sul Bur (e la contestuale apertura dei termini di presentazione delle domande) di tre nuovi bandi del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020. Tre capitoli sui quali sono disponibili complessivamente oltre 8 milioni di euro, per il 43% cofinanziati dal Fondo Europeo Agricolo di Sviluppo Regionale (Fears).    

I tre bandi, approvati dalla giunta regionale, sono mirati al miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale delle imprese agricole (Misura 4.1.1), all'efficientamento dell'uso dell'acqua nelle aziende agricole (4.1.2) ed agli investimenti per la trasformazione, la commercializzazione e lo sviluppo di prodotti agricoli (4.2).
I beneficiari destinatari del finanziamento dei primi due bandi, che hanno in comune l'obiettivo della competitività sostenibile delle imprese agricole, sono agricoltori, aziende agricole singole o associate (cooperative). La misura 4.2 è, invece, rivolta alle imprese (micro, piccole, medie) che operano nel campo della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, quindi agroindustria e artigianato agro-alimentare. Potranno beneficiare dei contributi di questa misura i progetti finalizzati all’introduzione o al potenziamento di tecnologie, impianti e procedure per l’ammodernamento, il miglioramento o la razionalizzazione dei processi produttivi e gestionali, per sviluppare nuovi prodotti o prodotti di più alta qualità.

La misura 4.1.1.si pone l'obiettivo di ‘potenziare la competitività e migliorare la redditività, le prestazioni e la sostenibilità globale delle imprese agricole salvaguardando, nel contempo, il patrimonio agro ambientale in cui le aziende operano’. La 4.1.2, infine, è finalizzata ‘all’efficientamento della risorsa idrica e alla riduzione dei costi per migliorare la competitività e la redditività delle aziende mediante la realizzazione, l’ammodernamento e il miglioramento dei sistemi irrigui aziendali, il riuso delle acque aziendali a scopo irriguo (acque reflue) e la realizzazione di invasi aziendali per la raccolta delle acque meteoriche’. Per tutti e tre bandi, il termine per la presentazione delle domande scadrà il prossimo 31 ottobre.

«Una regione piccola come la nostra - ha ribadito ancora una volta l'assessore Shaurli - per essere competitiva deve puntare su peculiarità, eccellenze, biodiversità e su un'agricoltura sempre più sostenibile per l'ambiente. Questi tre bandi del PSR vanno decisamente in questa direzione».