Il 20 agosto

‘Una notte in Riserva’ per scoprire i rapaci notturni

Appuntamento alla Riserva Naturale Regionale del Cornino

Uno degli allocchi presenti nel Parco del Cornino (© Fulvio Genero)

FORGARIA - Un vero e proprio viaggio alla scoperta dei rapaci notturni, per imparare a conoscere meglio la loro biologia e le loro abitudini. Sabato 20 agosto, alla Riserva Naturale Regionale del Lago di Cornino, a partire dalle 20, appuntamento con l’evento ‘Una notte in Riserva’. La serata inizierà con una visita guidata alla mostra dedicata ai gufi e alle civette. Alle 20.45, invece, ci sarà una conferenza a cura di Fulvio Genero, direttore scientifico della riserva. Alle 21.30 spazio all’iniziativa di sensibilizzazione ‘Sos rapaci’, a cura del Centro di recupero per animali selvatici del Wwf mantovano.

Monitoraggio e Ricerche
Fulvio Genero spiegherà quali specie sono presenti in Friuli Venezia Giulia e con quale distribuzione e consistenza. Si parlerà anche delle attività di monitoraggio e delle ricerche effettuate in vari ambienti per capire dove vivono e l’andamento delle popolazioni, fino alla sensazionale scoperta dell’allocco degli Urali, presente, in Italia, esclusivamente sui monti della nostra regione. «Gufi e civette – fa notare Genero - sono uccelli che si muovono quasi esclusivamente durante la notte, difficilissimi da osservare. Ci obbligano a utilizzare espedienti e tecniche particolari per scovarli. Nelle aree coltivate e urbanizzate stanno diminuendo rapidamente. Specie un tempo comuni come il barbagianni, la civetta e il gufo comune risentono del massiccio utilizzo di fitofarmaci e della scarsità di cavità adatte alla nidificazione». Per informazioni e prenotazioni chiamare il numero 0427-808526 oppure scrivere una mail all’indirizzo centrovisite@riservacornino.it. La serata è a pagamento (5 euro) e con prenotazione obbligatoria.